Non solo Conte, esonero Allegri: la Juve pensa ad un altro ritorno

0
1116

È un momento davvero critico per la Juventus, che si sta preparando al prossimo delicato impegno di campionato nel weekend.

La formazione di Massimiliano Allegri è reduce da due sconfitte consecutive. Quella con il Milan in serie A ha allontanato ancora di più i bianconeri dalle posizioni che contano. Quella arrivata invece sul campo del Maccabi in Champions League ha praticamente compromesso la qualificazione di Bonucci e compagni agli ottavi di finale del torneo europeo. Per staccare il pass per il prossimo turno adesso serve un vero e proprio miracolo.

Sono state tante le critiche arrivate al tecnico Massimiliano Allegri e anche a tanti tanti suoi giocatori per lo scarso rendimento. La società però ha voluto subito mettere in chiaro che non ci sarà alcun cambio di allenatore in corsa, ma chiaramente ci si aspetta adesso una reazione d’orgoglio da parte dei bianconeri.

Juventus, tra le alternative ad Allegri c’è pure Paulo Sousa

In ogni caso, nonostante il tecnico sia stato ufficialmente confermato in panchina dal presidente Agnelli, la posizione di Allegri è tutt’altro che salda, considerati i risultati ma anche il malumore della piazza. Sono tanti i tifosi che spingono per un cambio al timone. Come spiega calciomercato.it nel corso degli ultimi giorni sono stati accostati tanti nomi alla Juventus. Dai traghettatori Montero e Ranieri a tecnici affermati come Zidane, Tuchel e Pochettino. Il portale spiega però come nell’elenco delle alternative ad Allegri ci sia anche Paulo Sousa, reduce da una esperienza al Flamengo. Il portoghese, che ha già allenato in serie A, avrebbe il vantaggio di conoscere l’ambiente visto che a Torino è stato da calciatore dal 1994 al 1996.