Pazienza finita alla Juventus: “Ora basta, via subito”

0
103

Pazienza finita alla Juventus, ormai i casi sono diventati troppi: sul web i tifosi chiedono la loro testa. 

La lista si allunga partita dopo partita. Gli infortuni non devono e non possono essere un alibi per un club che pensa sempre in grande come la Juventus. Ma è ormai da mesi che il tecnico bianconero Massimiliano Allegri non può contare su tutti gli effettivi.

Ciò non significa in alcun modo sollevare allenatore e giocatori dalle loro responsabilità per l’avvio deludente. Tuttavia quello dei problemi muscolari è un “fattore” di cui non si può non tenere conto se vogliamo analizzare la prima parte di stagione tutt’altro che entusiasmante della Vecchia Signora. E se da una parte la società se l’è un po’ cercata, acquistando nel mercato estivo due elementi notoriamente “fragili” come Paul Pogba e Angel Di Maria – il primo non è mai uscito dall’infermeria dopo la lesione al menisco, per il secondo invece finora è un continuo andirivieni – dall’altra cominciano a sorgere i primi dubbi sul lavoro dello staff tecnico.

Pazienza finita alla Juventus, nel mirino dei tifosi anche i preparatori atletici

Bremer
Bremer ©️LaPresse

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è l’infortunio occorso ieri pomeriggio a Bremer. Il difensore brasiliano è stato costretto ad uscire ad inizio secondo tempo, sostituito da Bonucci. Si parla di un problema al flessore ma secondo le ultime indiscrezioni non si tratta di nulla di grave. Tanto è bastato però per far insorgere gli aficionados bianconeri sul web. Su Twitter, al momento della sostituzione dell’ex centrale granata, in molti si sono domandati se ci sia stato qualche errore nella preparazione. “Sacrificata”, come sostiene qualcuno, dalla tournée statunitense. Ecco alcuni tweet che mettono in discussione il lavoro dei preparatori bianconeri.