Baratro Juventus, esonero Allegri e nuovo ds: “saltano” più teste

0
10552

Baratro Juventus, in bilico non solo l’allenatore livornese dopo la clamorosa eliminazione dalla Champions League. 

Adesso è il momento di far sbollire la delusione. La Juventus dovrà tentare di superare psicologicamente la catastrofe della precoce – e assolutamente inattesa – eliminazione dalla Champions League nel minor tempo possibile. Come ha spiegato Massimiliano Allegri, c’è ancora tutta una stagione davanti. Non sarà facile, questo è sicuro. Uscire ai gironi dopo nove anni dall’ultima volta è un qualcosa di complicato da mandare giù. Per la società, per i tifosi, per i giocatori e, dulcis in fundo, anche per il tecnico. Nonostante ieri sera, a caldo, abbia cercato di sminuire dicendo di non voler ascoltare la parola “fallimento”.

Baratro Juventus
Allegri ©️LaPresse

Quello di Allegri era un modo per provare a salvare il salvabile ed evitare che questa delusione si riverberi sul campionato, dove la Juventus sta provando a rimontare, ed eventualmente in Europa League, sempre se i bianconeri riusciranno a qualificarsi.

Baratro Juventus, il club pensa ad un nuovo direttore sportivo: ecco i nomi

Baratro Juventus
Giuntoli ©️LaPresse

La sensazione, in ogni caso, è che con quest’eliminazione si sia toccato il fondo. Ora bisogna pianificare la risalita e la lunga pausa per i Mondiali di Qatar 2022 arriva in soccorso della dirigenza, che avrà modo di riflettere sulla posizione di Allegri ma non solo. Come riporta sul suo profilo Twitter il giornalista Rai Paolo Paganini, la Juventus vuole ridefinire prima la struttura societaria e poi focalizzarsi sulla scelta dell’allenatore.

Tradotto, prima un bisognerà trovare un nuovo direttore sportivo, qualcuno che sia in gradi di ricostruire dalle fondamenta. Ed i profili che la società bianconera attualmente sta seguendo con interesse sono quelli di Giovanni Carnevali del Sassuolo, Cristiano Giuntoli del Napoli e Andrea Berta dell’Atletico Madrid.