Calciomercato Juventus, l’avviso di Conte è un assist al bacio: “Bisogna essere onesti”

0
121

Calciomercato Juventus, l’avviso di Antonio Conte è un assist al bacio per la Vecchia Signora. Il tecnico: “Bisogna essere onesti”

Nel momento in cui Antonio Conte decise di andare via dalla Juventus, lo fece con parole decisamente non al miele, anzi. Parole che ancora risuonano dentro la testa di alcuni tifosi e probabilmente anche nella testa del presidente Agnelli. Quando le cose non gli stanno bene allora il tecnico pugliese è uno di quelli che non le manda a dire. E la sensazione che questo stia succedendo di nuovo al Tottenham.

Calciomercato Juventus, l'avviso di Conte è un assist al bacio: "Bisogna essere onesti"
Antonio Conte ©LaPresse

Già in qualche occasione, Conte, ha parlato senza giri di parole in conferenza stampa attirando anche alcuni commenti critici dei tifosi degli Spurs. Ma ovviamente non si tira indietro il tecnico e alza il tiro. Un assist al bacio per quelle che sono le ambizioni della Juve, che ci sta pensando per la prossima stagione come possibile sostituto di Allegri. Sarebbe un clamoroso ritorno, potrebbe essere un clamoroso ritorno.

Calciomercato Juventus, l’avviso di Conte

Calciomercato Juventus, l'avviso di Conte è un assist al bacio: "Bisogna essere onesti"
©LaPresse

“Se vuoi salire di livello ed essere competitivo, specialmente in Inghilterra, devi investire.  Non solo per investire ma per investire un sacco di soldi”. “Bisogna essere onesti con i tifosi e non fare promesse” ha tuonato Conte prima della gara con il Liverpool. “Dire bugie non va bene. Serve dire le cose come stanno e capire quali sono le ambizioni”. Insomma, parole al vetriolo all’interno di una società terza in classifica, che ha superato il turno di Champions League, ma che si ritrova con Son e Romero fuori e che non ha in questo momento i migliori Kulusevski e Lucas Moura in rosa per via di alcuni problemini che stanno lasciando degli strascichi. Insomma, il solito Conte, nel mese in cui il club – secondo quanto scritto dal Telegraph – gli metterà davanti la propria offerta di rinnovo contrattuale. Quel contratto che scade il 30 giugno e che stuzzica la Juventus: le possibilità di un ritorno ci sono.