Verona-Juventus, scovato l’inganno rigore: la moviola lascia di stucco

0
1699

Verona-Juventus, scovato “l’inganno” del rigore non concesso alla squadra di Bocchetti. La moviola lascia davvero tutti di stucco

Non c’è cosa peggiore di chi non vuole capire. E si attacca a polemiche inutili, sterili, senza senso e anche contro il regolamento. Quel regolamento che tutti acclamano quando si parla di Juventus ma che quando si dovrebbe andare contro la Juventus tutti vorrebbero ribaltare. Ebbene sì, è proprio così. Forse perché la squadra di Allegri sta tornando a mettere un poco di pressione – ma non gridiamolo troppo – o chissà per quali altri motivi che ai tifosi della Vecchia Signora non vengono in mente visto che ci sono poco abituati. Ma tant’è, così è, e così va avanti.

Verona-Juventus, scovato l'inganno rigore: la moviola lascia di stucco
©️LaPresse

In ogni caso ieri il rigore per il Verona non c’era. Nonostante la società veneta abbia piazzato su Twitter la foto del braccio largo di Danilo che colpisce la sfera. Se anche le società si mettono comunque ad alzare il polverone non se ne esce proprio. Ma andiamo a vedere quella che è stata la moviola dei quotidiani in edicola questa mattina.

Verona-Juventus, la moviola è una sentenza

Verona-Juventus, scovato l'inganno rigore: la moviola lascia di stucco
©️LaPresse

Sia Gazzetta dello Sport, sia Corriere dello Sport e anche TuttoSport, dicono la stessa cosa: il tocco di mano c’è – e questo nessuno lo può mettere in dubbio – ma non è punibile per regolamento. Danilo è in caduta, in posizione naturale, e inoltre quel pallone lo colpisce dopo un rimpallo a mezzo metro ed è inoltre un’altra giocata. Insomma, niente, il rigore non c’è, non esiste. Ed è anche giusto, in tutto questo, sempre secondo i quotidiani stamattina in edicola, togliere quello che era stato maldestramente assegnato per il fallo di Bonucci su Verdi. Anche in questo caso non c’è nulla. “Rubano”.