La Pimenta rilancia Pogba: “Vuole dare alla Juve ciò che merita”

0
32

La Pimenta rilancia Pogba, Massimiliano Allegri spera di poter contare anche sul “Polpo” alla ripresa del campionato.

Il tanto atteso “Pogback”, in realtà, non c’è mai stato. Nel senso che il popolo bianconero non ha ancora potuto riabbracciare uno dei giocatori a cui in passato è stato più legato dal punto di vista sentimentale. Paul Pogba è tornato alla Juventus lo scorso luglio nell’entusiasmo generale. Ma si è limitato a giocare soltanto pochi minuti in amichevole prima di infortunarsi al menisco. Un paio di allenamenti ed è finito subito in infermeria. Da allora è iniziato un nuovo calvario per il centrocampista francese, costretto a saltare tutta la prima parte di campionato. Una scelta, quella di non ricorrere immediatamente all’operazione, che ha complicato tutto.

La Pimenta rilancia Pogba: “Vuole dare alla Juve ciò che merita”
Pogba ©️Ansafoto

Pogba ha tentato un’altra strada per velocizzare i tempi e avere qualche chance di andare al Mondiale, ma è stato tutto vano. Alla fine è dovuto andare comunque sotto i ferri, dovendo dire addio alle possibilità di volare in Qatar con i Bleus di Didier Deschamps.

La Pimenta rilancia Pogba, “comprende perfettamente quali sono le sue responsabilità”

calciomercato juventus
Paul Pogba ©LaPresse

La Juventus, in ogni caso, lo aspetta a braccia aperte. Crede che si possa ripartire anche da lui, a gennaio. Quando, si spera, Massimiliano Allegri potrà finalmente contare su tutti gli effettivi. Il peggio, insomma, sembra essere alle spalle.

Lo si evince anche dalle parole della sua procuratrice Rafaela Pimenta, che ha parlato del futuro di Pogba in un’intervista rilasciata al quotidiano sportivo spagnolo Marca. “Per lui l’impegno che la Juve ha voluto è una responsabilità – ha detto l’avvocatessa, erede di Mino Raiola – Comprende perfettamente la sua responsabilità nel calcio. Non è tormentato. Da Paul imparo sempre. Quando accade qualcosa di brutto nella sua vita, lo guarda, lo analizza, volta pagina e pensa a risolvere il problema. Gli è dispiaciuto molto non poter giocare il Mondiale, ma capisce che il giorno dopo devi alzarti e continuare il tuo recupero. Vuole giocare, vuole battere la sfortuna per dare alla Juve quello che merita”.