Juventus, infortunio in Nazionale: tegola ufficiale

0
180

Juventus, infortunio con la Nazionale e tegola ufficiale. Ecco cosa è successo, tutti gli aggiornamenti.

Dopo tante discussioni e dibattiti, siamo finalmente entrati nel cuore di un evento in grado di generare non poca attenzione e del quale si è detto e scritto molto. In questo momento, ciò che però maggiormente agli addetti italiani è il valutare il modus operandi dei calciatori in Qatar, confidando di non assistere a infortuni importanti o a tutto ciò che possa comunque tardare il felice rientro dopo Natale.

Vetrina Mondiali, mega offerta e addio Juve dopo sette anni
Max Allegri ©LaPresse

In casa Juventus, poi, come in tante altre piazze, si sta cercando di comprendere in che modo intervenire anche sul mercato, con una questione Ronaldo che tange certamente anche il mondo bianconero e, più in generale, una Serie A che insieme a tutti gli altri campionati non disdegnerebbe l’approdo di CR7, seppur a determinate condizioni.

Infortunio in Nazionale, si ferma l’assist man della Juventus: annuncio su Kostic

Juventus, UFFICIALE: le possibili avversarie ai sedicesimi di Europa League
Kostic e Allegri ©️LaPresse

Senza imbattersi in voli pindarici, però, in questo momento a Torino la questione di maggiore attenzione è quella legata all’infortunio di un pupillo di Massimiliano Allegri. Ci riferiamo a Filip Kostic, approdato non sena difficoltà al termine di avances durate a lungo ma alla fine servite per garantire al livornese un profilo in pieno stile Douglas Costa, in grado di aiutare l’attacco con rifiniture e discese sulla fascia.

Dopo le belle prestazioni contro Lazio e Inter e una prima parte di stagione nel complesso buona e importante, il serbo si è però fermato con la Nazionale alla vigilia della delicata sfida contro il Brasile. Lo stesso CT ha riconosciuto la problematica, molto probabilmente riguardante il polpaccio, e che ha portato il tecnico a muovere una qualche critica, seppur tra le righe, ad una Juventus che a sua detta sembrerebbe averlo ‘spremuto’ troppo nelle ultime settimane.