Ennesima ‘allegrata’ alla Juventus: il piano Scudetto è diabolico

0
242

Juventus, Allegri ha le idee chiare su come puntare allo “scudetto”, nonostante le difficoltà avuto fino adesso: i dettagli.

Da ‘La Stampa’ si parla di scudetto. Uno scoglio che per ora sembra molto difficile da superare per i bianconeri, visto che, per il momento, la squadra di Allegri dista parecchi punti dalla capolista Napoli, nella prima parte della stagione impeccabile.

Calciomercato Juventus: sfida al Chelsea per il giovane calciatore brasiliano.
Massimiliano Allegri ©LaPresse.

Secondo, infatti, l’ultima indiscrezione, il piano del mister sarebbe già deciso. O meglio, avrebbe delle fondamenta già solide. Stando infatti all’approfondimento del quotidiano, il mister Massimiliano Allegri ha dimostrato nel tempo di avere fiducia nei propri uomini, nei suoi pupilli. Già nel primo ciclo di Max c’è stato un uomo chiave come Mandzukic e da qui in avanti altri talenti collaudati.

Allegri conferma la sua rosa | Nessuno stravolgimento nella rosa

Il campione del mondo non lo ha escluso: Juventus a fari spenti
Di Maria ©️LaPresse

Allegri vuole puntare, nuovamente, su già presenti top player in rosa. I cosiddetti undici inamovibili. La scelta della foto sovrastante è simbolica. Ad esempio, Angel Di Maria nella prima parte della stagione, complice anche i tanti infortuni, non ha saputo brillare quanto sperato ma poi al Mondiale ha dimostrato di essere, ancora, il top player assoluto che è sempre stato.

Pertanto, adesso più che mai, Allegri vuole consolidare le certezze, i suoi, cosiddetti, pupilli. Da Di Maria, a Rabiot, a Danilo fino all’ormai indiscusso Kostic. Allegri vuole che questi undici ritornino a brillare tutti insieme, per puntare alla vetta: allo scudetto tanto proclamato dai tifosi e che, nonostante tutto, potrebbe ancora arrivare. La partita non sarà semplice ma, certamente, la Juventus è abituata anche a questo, a questi palcoscenici. Pertanto sarà fondamentale da qua in avanti continuare con le proprie certezze, con la rosa con cui, proprio il mister, ha avviato l’inizio stagione che ora, data anche la lunga pausa del Mondiale, potrebbe dare nuovi frutti e una determinazione diversa.