Calciomercato Juventus, proposta bocciata: Allegri manda in fumo 30 milioni

0
53

Inseguire nuovi traguardi nel corso del 2023 che sta per arrivare è un must per una Juventus che vuole fare sognare i propri tifosi.

Il nuovo anno inizierà tra qualche ora, con la Juventus che si sta preparando al ritorno in campo. Per ricominciare da dove aveva lasciato, una striscia di successi con i quali ci si è avvicinati prepotentemente alle posizioni della graduatoria che contano.

Allegri pazzo di gioia, dal Mondiale alla Juve: offerta accettata
Massimiliano Allegri attende rinforzi per la sua Juventus

Ci sarà una seconda parte di stagione molto intensa, dopo la lunga sosta per i mondiali in Qatar. Il campionato è il palcoscenico primario, ma non bisogna dimenticare che i bianconeri saranno impegnati anche in Coppa Italia e in Europa League. Con tanta voglia di far bene e magari poter alzare almeno un trofeo. Gennaio è però anche il mese del calciomercato e nel corso delle prossime settimane la Juve potrebbe mettere a segno qualche colpo in entrata o in uscita. I tifosi aspettano con ansia novità.

Calciomercato Juventus, cessione Mckennie: Allegri fa saltare tutto

Il fronte cessioni, sotto questo punto di vista, è già molto caldo. A fare il punto della situazione in casa Juventus è il quotidiano Tuttosport, che ha svelato come Max Allegri non sia particolarmente intrigato all’idea di lasciar partire Weston McKennie. Per il texano si sono fatti avanti diversi estimatori dalla Premier e dalla Bundesliga, che però fino a questo momento non hanno affondato il colpo. L’ex Schalke piace e non poco al Borussia Dortmund, al Chelsea ed al Tottenham, che però si sono limitati a dei sondaggi esplorativi per capire la fattibilità dell’operazione.

Calciomercato Juventus, tentazione Isco: Allegri lo porta a Torino così
McKennie ©️Ansafoto

Dal canto suo Cherubini, pur dichiarando non incedibile la mezzala, non è assolutamente intenzionato a fare sconti, e chiede almeno 25-30 milioni per lasciarlo partire. Almeno fino a giugno, poi, Allegri non vorrebbe lasciarlo partire, anche perché le condizioni fisiche di Paul Pogba non autorizzano a fare sogni tranquilli. In assenza di un sostituto importante, dunque, il tecnico livornese preferirebbe puntare ancora sulla voglia di rivalsa del centrocampista statunitense.