Cristiano Ronaldo ama il bianconero: ritorno in caso di Champions

0
305

Cristiano Ronaldo ama il bianconero: la clamorosa rivelazione che permetterebbe al portoghese di tornare in caso di Champions League

Ama il bianconero Cristiano Ronaldo, altrimenti non si spiega. Oppure si spiega lo stesso, visto che l’Al Nassr, squadra saudita dove il portoghese è andato a giocatore, ha la stessa proprietà di quella di Premier League che potrebbe accogliere di nuovo in Europa l’ex Juventus, Real Madrid e Manchester United.

Cristiano Ronaldo ama il bianconero: ritorno in caso di Champions
Ronaldo ©LaPresse

La rivelazione arriva direttamente dalla Spagna, lanciata da Marca, che svela quello che potrebbe essere il futuro di CR7 in caso di qualificazione alla prossima Champions League del Newcastle. Sì, in questo momento, i bianconeri d’Oltremanica dopo un avvio di stagione esaltante, lottano per un posto nella massima competizione europea per la prossima stagione. E secondo il quotidiano nel contratto ultramilionario che Ronaldo ha firmato con i sauditi, ci sarebbe una clausola che gli permetterebbe di tornare in Europa in caso di piazzamento tra le prime quattro della formazione inglese.

Cristiano Ronaldo, così torna in Europa

Ronaldo, dal momento in cui ha chiuso la sua seconda esperienza con il Manchester United, ha cercato un club europeo pronto ad accoglierlo. Ma le sue richieste economiche, ritenute eccessive da tutti, non gli hanno permesso di trovare una sistemazione.

Cristiano Ronaldo ama il bianconero: ritorno in caso di Champions
Le maglie di Ronaldo in Arabia Saudita ©LaPresse

Quindi il volo in Arabia Saudita, i 200 e passa milioni di euro d’ingaggio per due anni e mezzo, la possibilità di diventare ambasciatore, e tutti i comfort per uno come lui che ovviamente si porterà dietro tutta la famiglia. Ma il richiamo dell’Europa, dopo i primi sei mesi, potrebbe essere importante. Tanto importante da inserire in questo contratto una clausola rescissoria che gli permetterebbe di liberarsi senza grosse difficoltà. Vedremo se il Newcastle riuscirà nell’impresa – perché si questo si tratterebbe – e in quel caso capiremo se la rivelazione di Marca sarà corretta o meno.