Calciomercato Juventus, sacrificio necessario: Allegri perde il suo “mago”

0
36

Calciomercato Juventus, il giocatore sarebbe ritenuto “sacrificabile” dal tecnico per poter investire sulla fascia destra. 

Si è aperta oggi una settimana cruciale per la Juventus. Venerdì prossimo i bianconeri saranno di scena a Napoli, contro la capolista del campionato, in una partita che potrebbe far ulteriormente schizzare le quote scudetto della squadra di Max Allegri. La vittoria sull’Udinese, l’ottava di fila, ha permesso alla Signora di mantenere invariato il distacco dai partenopei, di nuovo a +7 dopo il successo di ieri con la Sampdoria.

Calciomercato Juventus, sacrificio necessario: Allegri perde il suo “mago”
Allegri ©️Ansafoto

Ma nel caso in cui la Juventus dovesse sbancare il “Maradona” si porterebbe a -4 ed a quel punto cambierebbe davvero tutto. Il tecnico livornese ha comunque realizzato una piccola impresa, considerando che lo scorso ottobre sembrava il quarto posto il massimo a cui i suoi giocatori potessero ambire. La Juve non ha un gioco brillante: questo è sotto gli occhi di tutti. Compensa però con un’enorme dose di cinismo e soprattutto con una difesa impenetrabile – nel vero senso della parola, considerando che è da otto partite che non prende gol – due ingredienti fondamentali che l’hanno rimessa in gioco per il tricolore.

Calciomercato Juventus, McKennie potrebbe lasciare Torino già a gennaio

Intanto si attende anche il primo “squillo” per quanto riguarda il mercato, che ha riaperto dallo scorso 2 gennaio. La Juventus non farà grandi investimenti come lo scorso anno, tenendo conto che si avverte ancora l’eco del terremoto societario.

Calciomercato Juventus, sacrificio necessario: Allegri perde il suo “mago”
McKennie contro la Cremonese ©️Ansafoto

Un colpo, tuttavia, potrebbe essere finanziato da qualche cessione più o meno eccellente. Secondo Sky Sport, il principale candidato a lasciare Torino resta Weston McKennie, il “maghetto” – per via dell’esultanza alla Harry Potter – di Massimiliano Allegri. Il giocatore statunitense ha mercato in Inghilterra – sono sulle sue tracce Aston Villa e Bournemouth – e, pur stimandolo, l’allenatore lo ritiene sacrificabile. Specie se con i soldi della sua eventuale cessione la Juve potrà rinforzare la fascia destra. Assicurandosi magari quell’ormai famosa alternativa a Juan Cuadrado, ancora fermo per infortunio.