Juventus, “sentenza illegittima”: annullamento penalizzazione, il motivo del ribaltone

0
3229

Juventus, intervento diretto sulla questione della penalizzazione. Parla in esclusiva l’avvocato penalista: i dettagli.

Come riporta un esclusiva di ‘Tuttojuve.com’, parlare, direttamente, della questione bianconera e della sentenza che ha visto la penalizzazione della squadra Juventus di meno 15 punti in classifica, è intervenuto, direttamente, l’avvocato penalista Castronovo che ha fatto il punto della situazione.

Dalla Juventus al Bayern: il ‘giallo’ è stato definitivamente risolto
Juventus ©LaPresse

In esclusiva per il portale di ‘Tuttojuve.com’ ha parlato l’avvocato penalista Giovanni Castronovo che ha fatto il punto sulla questione penalizzazione, infatti, alla domanda su cosa ne pensasse dell’attuale sentenza, Castronovo ha così risposto.

Juventus, senti Castronovo: “La decisione in esame è da ritenersi illogica”

Terremoto Juventus, idillio finito: la frattura è irreparabile
Andrea Agnelli ©LaPresse

Così ha parlato l’avvocato penalista ai microfoni di ‘Tuttojuve.com’: “È una sentenza che certamente non può rimanere nel mondo del diritto, essendo stata emessa sulla scorta di un’ipotesi d’accusa populista che rivendicava, nei confronti del club calcistico più blasonato d’Italia, una punizione esemplare (9 punti di penalizzazione, poi addirittura modificata in peius dalla Corte d’Appello Federale), che è giunta ad irrogare la sproporzionata sanzione di ben 15 punti a conclusione di un procedimento stranamente non celebratosi in modo pubblico”.

E poi ha così continuato sulla questione: “Sotto altro profilo, la decisione in esame è da ritenersi illogica, poiché, stante l’avvenuto proscioglimento di tutte le altre società coinvolte nella vicenda, non si comprende come la Juventus, da sola, abbia potuto realizzare le contestare plusvalenze fittizie (illecito che, per la sua consumazione, richiede l’accordo almeno tra due società). Occorrerà leggere la motivazione per capire ciò che, ad oggi, sembra inspiegabile“. Ma come può rispondere la Juventus in questo senso, potrebbe rivolgersi al Tar del Lazio o al Tas di Losanna? Così ha concluso Castronovo: “L’unica strada giuridica percorribile per i legali della società torinese è il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni, esclusivamente per vizi di natura formale. Ed all’uopo rilevo una questione di assoluto rilievo, che se accolta, potrebbe essere assorbente rispetto alle ulteriori doglianze eventualmente contenute nel ricorso redatto dai legali della Juventus”.