Lele Spedicato, chitarrista dei Negramaro, secondo quanto riportato negli ultimi minuti dagli organi di informazione sarebbe grave.

La notizia battuta, in questi momenti, dalle agenzie di stampa italiane stanno riportando una brutta notizia, per il mondo della nostra musica. Come si legge su TGCOM24, infatti, sarebbe stato ricoverato Emanuele Spedicato, chitarrista dei Negramaro, in seguito a un’emorragia cerebrale che lo avrebbe colpito nelle ultime ore. Attualmente, però, non si hanno notizie certe e bisognerà attendere i bollettini medici.

Negramaro, grave il chitarrista


Non è una bella notizia quella diffusa dagli organi di stampa, il chitarrista dei Negramaro Emanuele Spedicato sarebbe infatti rimasto vittima di un’emorragia cerebrale che sta mettendo a repentaglio la sua vita. Il tutto sarebbe successo stamattina, ricoverato e poi operato d’urgenza ma resta comunque in situazioni critiche, anche se ad ora non c’è un bollettino che parla delle sue condizioni. Il musicista sarebbe stato ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove stanno cercando di curarlo al meglio.

Gli altri componenti della band, come si legge su TGCOM24, non avrebbero fatto trapelare nulla di nuovo, tramite i loro profili social. Secondo il sito, infatti, il musicista 38enne sarebbe stato trovato dalla moglie Clio, vicino alla loro piscina, mentre era in casa e nessuno si poteva immaginare una situazione del genere e soccorso dal 118 chiamato proprio dalla moglie. Bisognerà, ora, però attendere nuove notizie direttamente dall’ospedale dove probabilmente uscirà al termine dell’operazione un bollettino medico aggiornato.

Negramaro, la storia della band


I Negramaro sono una delle band più importanti in Italia, hanno trascinato per anni il movimento musicale italiano con le loro apparizioni tra televisione e concerti. Il gruppo è formato da Giuliano Sangiorgi il cantante, Emanuele Spedicato il chitarrista, Ermanno Carlà al basso, Andrea Mariano al pianoforte, Andrea De Rocco tra organetto e cori e infine il batterista Danilo Tasco. La loro attività è iniziata nel 2000 e ancora tutt’oggi sta continuando a gonfie vele, con grandi successi. Nella loro carriera hanno fatto molti dischi, e canzoni, e sono apparsi anche all’interno di un documentario che li ha fatti conoscere ad un mondo diverso da quello musicale.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK