Dal Barcellona alla Juventus: il dopo Di Maria è già segnato

0
52

Dal Barcellona alla Juventus, le possibilità che l’argentino rinnovi per un altro anno sono minime: ecco i possibili sostituti.

Dopo giorni di critiche feroci, Angel Di Maria ha deciso di uscire allo scoperto. E tramite i propri profili social ha risposto, anche in maniera abbastanza piccata, a chi non aveva gradito il “tempismo” del video pubblicato dalla Conmebol nello stesso momento in cui la Juventus veniva clamorosamente eliminata dalla Champions League. Solamente una coincidenza, nulla più. Che però ha fatto imbufalire gran parte dei tifosi, i quali hanno interpretato quell’ennesima dichiarazione d’amore al Rosario Central – la squadra in cui è cresciuto e dove vorrebbe chiudere la carriera – come una sorta di mancanza di rispetto.

Dal Barcellona alla Juventus: il dopo Di Maria è già segnato
Di Maria ©️Ansafoto

In quella lettera Di Maria ha spiegato che si sente pienamente coinvolto nel progetto Juventus e che intende rispettare il contratto firmato la scorsa estate. Scongiurando, così, l’ipotesi di un addio a gennaio, dopo pochi mesi dall’inizio della sua avventura bianconera.

Dal Barcellona alla Juventus, bianconeri sulle tracce di Ferran Torres e Dembelé

Dal Barcellona alla Juventus: il dopo Di Maria è già segnato
Ferran Torres ©️Ansafoto

Difficile, tuttavia, che il rapporto tra la Vecchia Signora e il “Fideo” continuerà anche nella prossima stagione. Oltre all’età del calciatore, ci sono in ballo anche altri aspetti, a cominciare dalla volontà del giocatore di tornare a giocare in Argentina. Inoltre i suoi continui problemi fisici non avrebbero convinto la Juventus, che con ogni probabilità non gli proporrà alcun prolungamento di contratto la prossima estate. Insomma, la “love story” Di Maria-Juve sembra destinata a durare una sola stagione ed alla Continassa si pensa già ad un possibile sostituto. Stando a quanto riportato dal giornalista Niccolò Ceccarini su Tuttomercatoweb, i bianconeri stanno valutando i profili di Ferran Torres e Ousmane Dembelé, entrambi del Barcellona.

I blaugrana sono fuori dalla Champions League proprio come la Juventus e dopo aver investito tanto nello scorso mercato, a gennaio avranno probabilmente la necessità di vendere ed alleggerire il monte ingaggi senza gli introiti della coppa più importante.