Pagelle Juventus

La Juventus vince la quinta partita su cinque in campionato e resta in vetta alla classifica a punteggio pieno insieme al Napoli. Nel match dell’Allianz Stadium decide Mario Mandzukic con un colpo di testa nella ripresa.

Juventus-Fiorentina, le pagelle dei bianconeri

Szczesny 6 – Seconda presenza in bianconero, ma la Fiorentina non lo impegna mai.

Sturaron 6 – Adattato a destra, da vero jolly di formazione qual è, non si fa vedere molto in fase offensiva ma quando c’è da mettere la gamba non si tira mai indietro. Dal 91′ s.t. Lichtsteiner s.v.

Barzagli 6 – Partita ordinata quella dell’esperto difensore bianconero. L’insegnante perfetto per Rugani.

Rugani 6 – Quinta partita da titolare in campionato e la consapevolezza di essere ormai un intoccabile dello scacchiere bianconero. Solita sicurezza ed eleganza nelle chiusure.

Asamoah 6 – Prende il posto di Alex Sandro ma a tratti sulla fascia mancina sembra esserci proprio il brasiliano. A differenza del collega sull’out opposto spinge molto e crea qualche problema alla difesa della Fiorentina con alcuni cross interessanti.

Matuidi 6.5 – Il francese si è ormai integrato alla perfezione negli schemi della Juventus. Difende e attacca con continuità e con una falcata da centometrista provoca l’espulsione di Badelj.

Bentancur 7.5 – Sedici minuti totali in campionato, titolare in Champions League e questa sera dal primo minuti per la prima volta tra i confini italiani. Grande personalità; l’uruguaiano si fa dare palla, la gioca e si prende la responsabilità di gestirla anche nelle situazione più pericolose. Sempre nel vivo del gioco. Segnatevi il nome di questo ragazzo, perché ne sentiremo parlare spesso.

Cuadrado 8 – Nonostante i grandi acquisti fatti dalla Juventus in estate sulle fasce, il colombiano resta uno dei fedelissimo di Allegri. Dal suo piede destro parte il cross, forte e tagliato, che porta al gol di Mandzukic. I difensori non lo prendono mai e la termine della partita risulta il migliore in campo. Dall’81’ s.t. Bernardeschi s.v. 

Dybala 6 – Entra in campo dopo la magica tripletta di domenica scorsa e la Fiorentina comincia nella personale caccia all’uomo. La Joya viene spesso atterrato dai calciatori viola, ma non si lascia intimorire e prosegue dritto per la sua strada. Non trova la via del gol, ma dopo tre reti è giustificato. Dal 75’ s.t. Pjanic 6 – Entra per mettere ordine a tenere palla. Si rende anche pericoloso con un destro che preoccupata il portiere viola.

Mandzukic 7 – Allegri non rinuncia mai al croato e il numero 17 bianconero ripaga sempre la fiducia del mister. Si avventa come un punta vecchio stampo, qual è, sul cross di Cuadrado e infila Sportiello con una testata imprendibile.

Higuain 5.5 – Nuovamente in campo nonostante il periodo non eccellente e le voci che lo volevano almeno inizialmente in panchina. Ancora non incide, ma un piccolo passo avanti è stato fatto con qualche sponda e giocata per i compagni.

a cura di Emanuele Catone (Twitter @CatoneEmanuele)