Antonio Conte
Antonio Conte, Real Madrid allenatore

Antonio Conte, ex tecnico della Juventus e del Chelsea, sta attendendo una nuova panchina, potrebbe arrivare presto la chiamata del Real Madrid.

Continua la burrasca al’interno del Real Madrid, nata soprattutto dal fatto che attualmente non ci sono i risultati sperati in campionato. Da tempo la panchina di Julen Lopetegui sta traballando, la dirigenza delle merengues ha valutato alcuni profili per la sostituzione dell’ex commissario tecnico della Spagna. La scelta, secondo SportMediaset, sarebbe ricaduta su Antonio Conte, ex allenatore di Juventus e Chelsea.

Real Madrid, arriva Antonio Conte?

Antonio Conte
Antonio Conte, Real Madrid Chelsea

Secondo le indiscrezioni riportate, quest’oggi, da SportMediaset sarebbe arrivato i momento di rivedere il tecnico su una panchina. L’ex Juventus, infatti, avrebbe comunicato ai suoi collaboratori di tenersi pronti perché, presto, potrebbe arrivare una chiamata importante. Il tecnico, nel frattempo, pare abbia rescisso consensualmente il suo contratto con il Chelsea, squadra che ha allenato nella scorsa stagione. Pare, dunque, tutto pronto per rivedere il vulcanico allenatore su una panchina, molto importante tra le altre cose.

Il Real Madrid, infatti, avrebbe dato l’ultimatum all’allenatore Julen Lopetegui che sembra essere, sempre di più, sulla graticola. L’ex commissario tecnico della Spagna non sta ottenendo, in campionato, i risultati voluti dalla società e questo potrebbe fargli perdere la panchina. Domenica andrà in scena il “Clasico“, se le merengues dovessero steccare nuovamente sarebbe pronto Antonio Conte, per approdare sulla panchina dei madrileni. Vedremo, dunque, come si svilupperà e in quale direzione la situazione nelle prossime ore.

Juventus, la rinascita grazie a Conte

Antonio Conte E Angelo Alessio
Antonio Conte, Alessio, Juventus

La Juventus, quella derivante dai settimi posti, se oggi è arrivata ad essere una delle squadre più forte del mondo lo deve, anche, all’ex tecnico del Bari. L’ex allenatore bianconero, infatti, con una squadra molto meno competitiva di altre è riuscito a iniziare la striscia di scudetti, anche in corso, che ha consegnato nelle mani di Massimiliano Allegri. Il tecnico è stato fondamentale, dentro e fuori dal campo, insieme a Beppe Marotta e Fabio Paratici nella costruzione di un assetto societario forte che è poi stato catapultato anche sul terreno di gioco.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK