Super League, la Juventus abbandona l’idea. «Ma era progetto valido»

0
136

Anche la Juventus e Andrea Agnelli alzano bandiera bianca dopo il dietrofront delle società inglesi. La nota del club bianconero sulla Super League.

Juventus
Andrea Agnelli @getty

Alla fine anche la Vecchia Signora ha alzato bandiera bianca. Non bianconera, ma solo bianca. Perché è una resa e nel mainstream è la sconfitta principale insieme al Real Madrid. Il presidente Agnelli e Perez, del resto, sono i manager che maggiormente si sono esposti a riguardo. Oggi ne escono tritati. «Con riferimento al comunicato stampa diramato da Juventus Football Club S.p.A. in data 19 aprile 2021 – si legge – relativo al progetto di creazione della Super League, e al successivo dibattito pubblico, l’Emittente precisa di essere al corrente della richiesta e delle intenzioni altrimenti manifestate di alcuni club di recedere da tale progetto, sebbene le necessarie procedure previste dall’accordo tra i club non siano state completate».

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, dimissioni Agnelli: l’annuncio scuote il web

Juventus, ufficiale l’addio alla Super League

Juventus
Agnelli, presidente Juventus @Getty

«In tale contesto, Juventus, pur rimanendo convinta della fondatezza dei presupposti sportivi, commerciali e legali del progetto, ritiene che esso presenti allo stato attuale ridotte possibilità di essere portato a compimento nella forma in cui è stato inizialmente concepito. Il club rimane impegnato nella ricerca di costruzione di valore a lungo termine per la Società e per l’intero movimento calcistico». La Super League, insomma, è morta nella culla.