Calciomercato Juventus, 115 milioni per Vlahovic: ha già accettato

0
1220

Calciomercato Juventus, 115 milioni di euro per strappare Dusan Vlahovic: il giocatore ha già accettato il possibile trasferimento

C’è da capire chi dice la verità. C’è da capire soprattutto qual è l’intenzione di Dusan Vlahovic. Allora, andiamo con ordine e facciamo un poco di chiarezza. Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato come non ci sarebbero stati al momento contatti diretti tra l’Arsenal e l’attaccante serbo per un possibile passaggio dello stesso alla corte di Arteta, tecnico dei Gunners. La Juventus non è intenzionata a cedere il giocatore preso nemmeno un anno fa dalla Fiorentina e questo, il club di Premier League, lo avrebbe capito. Insomma, tutto a posto.

Calciomercato Juventus
Vlahovic ©️LaPresse

Ma secondo elnacional.cat, il portale che segue da vicino quelle che sono le dinamiche all’interno del Real Madrid di Ancelotti, le cose non sono proprio in questo modo. Sì, dalla Spagna sottolineano come l’Arsenal non sia affatto convinto di mollare la presa e siccome in questo momento le cose stanno funzionando dopo diversi anni a guardare, nulla verrà lasciato al caso. In poche parole sarebbe pronta un’offerta di 115 milioni di euro per il serbo, bruciando in questo modo anche la concorrenza dei Blancos che, su indicazione di Ancelotti, lo avrebbero messo nel mirino dopo la delusione arrivata da Mbappé.

Calciomercato Juventus, Vlahovic ha detto sì

Calciomercato Juventus
Arteta ©LaPresse

E in tutto questo ci sarebbe pure una novità bella importante. E anche grossa oseremmo dire. Vlahovic infatti sarebbe “deluso” dal progetto tecnico della Juventus: una squadra in crisi, con Massimiliano Allegri che potrebbe essere esonerato, e che non sembra avere, in questo momento, la forza di reagire. Un concatenarsi di situazioni che avrebbero spinto l’attaccante serbo ad ascoltare prima, e ad accettare poi il possibile trasferimento.

Voci che ovviamente dovranno essere smentite al più presto. Anche perché si parla pure di un possibile assalto a gennaio.