Juventus al super commissionario: la svolta dopo quelle 122 gare

0
43

Juventus al super commissario: dopo la bellezza di 122 gare c’è la svolta dentro la società bianconera. Ecco i dettagli dell’operazione

La situazione è pesante e nel corso delle ultime settimane sono arrivate anche le prime ammissioni di Allegri: “Sicuramente abbiamo sbagliato qualcosa” ha detto il tecnico che ha parlato degli infortuni, soprattutto quelli muscolari, che hanno colpito la Juventus nell’ultimo periodo. Una situazione che adesso la società ha deciso di tenere sotto osservazione ulteriormente, dando seguito insomma a quelle che sono state pure le dichiarazioni di Arrivabene e di Nedved.

Juventus al super commissionario: la svolta dopo quelle 122 gare
Arrivabene, Agnelli e Nedved ©️Ansafoto

Sono già 122 le gare che i giocatori della Juventus hanno saltato dall’inizio della stagione. Ovviamente si parla delle singole mancate presenze che ogni elemento della rosa non è riuscito a sostenere. Passiamo da Iling, che è l’ultimo della lista che la Gazzetta dello Sport propone questa mattina nell’edizione cartacea del quotidiano, a Kaio Jorge che invece non c’è stato mai dall’inizio della stagione. E insieme a lui Pogba e Aké: diciannove partite, altrettante assenze.

Juventus commissariata, Andreini in campo

Juventus al super commissionario: la svolta dopo quelle 122 gare
Pogba, ancora non ha debuttato in questa stagione ©️Ansafoto

L’estate scorsa la Juventus ha inserito in società Giovanni Andreini dandogli il ruolo di supervisione dell’area legata alla performance fisica e atletica della prima squadra. Un lavoro manageriale che probabilmente dalla sosta diventerà quasi di campo. Non si metterà la tuta l’ex preparatore atletico di Donadoni ma avrà, a quanto pare, un ruolo assai più delicato e maggiormente decisivo all’interno dello staff bianconero.

Qualche problema, e non servivano le parole di Allegri, c’è stato. Ed è per tale motivo che la Juve ha deciso di commissariare tutti, così come succede in quei comuni italiani che entrano nella lente d’ingrandimento del Ministero per capire se tutte le cose sono state per bene. Una situazione simile anche dentro la Juve con la pressione che sale, certamente. La sosta, benedetta che sia, potrebbe aiutare questa volta.