Altro che 100 milioni: Juventus-Milinkovic, il blitz è devastante

0
3523

Altro che 100 milioni: blitz devastante per portare Milinkovic Savic a Torino. Ecco il piano di Agnelli per il centrocampista della Lazio.

Quest’ultimo è certamente annoverabile tra i profili maggiormente seguiti e ricercati in Italia e in Europa. Questo alla luce di qualità e numeri che ha saputo sempre mantenere costanti nel corso di queste stagioni, durante le quali si è certamente rivelato tra i prospetti e gli elementi migliori nel suo ruolo.

Milinkovic-Savic 20221113 juvelive.it
Milinkovic-Savic @LaPresse

Un plauso va fatto e alla società di Lotito e alle intuizioni di quel Tare che lo portò nella Capitale da semisconosciuto, garantendone poi una maturazione che più volte, negli anni passati, avrebbe potuto garantire importanti plusvalenze al club biancoceleste. La bravura del club, in realtà, è stata quella di sapersi far rispettare, mantenendo una posizione ben salda e cercando di privarsi del 21 solamente a condizioni considerate favorevoli.

Calciomercato Juventus, blitz mostruoso per Milinkovic Savic

Calciomercato Juventus
Sergej Milinkovic-Savic ©LaPresse

Plurime, certamente, le offerte recapitate a Lotito nel corso degli ultimi anni, così come mai totalmente noto è l’interesse della Juventus nei suoi confronti. Al contempo, va evidenziato come chi troppo vuole rischia di non raccogliere pochissimo. Questo soprattutto in casi come quello di Milinkovic, in scadenza contrattuale nel 2024.

Né la Juventus né qualsiasi altro club di Europa è intenzionato a spendere 100 milioni per lui. Non perché non li valga ma perché la sua situazione contrattuale garantisce di poter operare in tutt’altro modo. Non sfugga, dunque, quanto riferito quest’oggi da “La Gazzetta dello Sport”, a detta della quale la Juve sta cercando di tracciare una strada preferenziale intessendo una trama di rapporti con l’agente del serbo. In caso di mancato rinnovo, il prezzo del centrocampista è destinato a scendere di non poco, con la possibilità poi di garantire lui un importante ingaggio, assicurato dall’addio di chi, come Rabiot, saluterà a parametro zero.