Calciomercato, Ronaldo lo regala alla Juventus: Allegri lo vuole a tutti i costi

0
81

Le prime settimane del 2023, ormai ad un passo, saranno molto importanti per la Juventus sotto diversi punti di vista.

Il nuovo Cda che è stato appena nominato inizierà a lavorare sodo per far sì che la società bianconera possa essere sempre più ambiziosa e competitiva in Italia e in Europa. Poi però toccherà alla formazione di Allegri far sognare i tifosi.

Calciomercato, Ronaldo lo regala alla Juventus: Allegri lo vuole a tutti i costi
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus

A gennaio infatti ripartirà il campionato di serie A, con Bonucci e compagni che hanno già dimostrato di poter ambire alla lotta per lo scudetto o quantomeno piazzarsi nelle prime quattro posizioni della graduatoria, in modo da poter disputare la prossima edizione della Champions League. Nel frattempo mister Allegri attende magari qualche rinforzo di mercato, specie nei settori del campo che nel corso della prima parte della stagione hanno palesato delle difficoltà. A gennaio si punterà a qualche rinforzo low cost, lasciando gli investimenti maggiori alla prossima estate.

Juventus, è Dalot il favorito di Allegri per la fascia destra

La squadra di Allegri ha come priorità la ricerca di un nuovo laterale a destra, ruolo un po’ scoperto in questa prima fase della stagione visto l’infortunio di De Sciglio e l’utilizzo di Danilo come centrale. Sono già tanti i nomi che sono stati accostati alla Juventus nel corso delle ultime settimane, tra cui Fresneda e Karsdorp.

Calciomercato, Ronaldo lo regala alla Juventus: Allegri lo vuole a tutti i costi
Diogo Dalot @LaPresse

La Gazzetta dello Sport però spiega come il favorito dell’allenatore in quel ruolo sia Diogo Dalot. Il Manchester gli ha rinnovato unilateralmente il contratto fino al 2024 esercitando la clausola nel suo accordo, ma il calciatore dopo l’addio del connazionale Cristiano Ronaldo (che lo aveva “sponsorizzato” ai Red Devils) potrebbe comunque cambiare aria. E la Juventus dovrà farsi trovare pronta qualora ci fosse anche un solo piccolo spiraglio per far sì che l’esterno destro possa tornare in Italia. Ora o nella prossima estate.