Juventus, Milik sincero: “Non abbiamo giocato bene ma contano i tre punti”

0
51

E’ servito un gol di Milik in pieno recupero alla Juventus per riuscire a portare a casa tre punti di platino sul campo della Cremonese.

La prima partita del 2023 è stata molto sofferta per gli uomini di Allegri, che hanno dovuto confrontarsi contro una squadra che se l’è giocata a viso aperto. Una punizione del polacco però a tempo ormai scaduto ha consentito alla Juve di vincere proiettandosi sempre più in alto in classifica.

Juventus, Milik sincero: "Non abbiamo giocato bene ma contano i tre punti"
La gioia di Milik dopo il gol ©LaPresse

I tifosi avrebbero voluto una prova decisamente più brillante, ma i risultati alla fine sono quelli che contano e dunque Bremer e compagni possono essere decisamente soddisfatti per questo successo. Ora bisogna guardare avanti sempre con fiducia, anche perchè gli impegni sono ravvicinati e non bisognerà commettere passi falsi se si vuole rimanere in corsa sui tre fronti. Non bisogna dimenticare infatti che la Juve sarà impegnata presto anche in Europa League e in Coppa Italia.

Juventus, Milik: “Tiro io o Vlahovic? Dipende”

Decisivo detto Milik, che ai microfoni di Dazn ha parlato della partita: “Siamo molto felici di questa vittoria, era importante per noi iniziare l’anno con una vittoria. Sicuramente non abbiamo giocato bene ma quel che conta è la vittoria. Contenti dei tre punti, andiamo avanti così” sono le sue parole. 

Juventus, Milik sincero: "Non abbiamo giocato bene ma contano i tre punti"
Il gol di Milik

Milik si candida ad essere specialista dei calci piazzati. “Punizioni? Ci alleniamo insieme, io e Vlahovic. Lui fa molto bene, anch’io sto facendo bene. Dipende dalle sensazioni in campo, se uno se la sente poi la tira. Non c’è problema“. Infine un pensiero sulle prossime gare. “Come sta la Juve? Abbiamo iniziato l’anno così, ci mancano ancora tante persone, siamo arrivati dal Mondiale, ma alcuni hanno già ripreso gli allenamenti da qualche giorno. Come Adrien. E’ entrato e ha fatto bene. Non siamo al completo, ci vorrà ancora un po’ di tempo per essere pronti. Poi arriviamo tutti per giocare, lo facciamo bene” ha concluso Milik.