Calciomercato Juventus, scherzetto Tottenham: bye bye Allegri

0
18

Tanto lavoro da fare in queste settimane per la Juventus e per i suoi dirigenti, chiamati a programmare il futuro del club bianconero.

Ci saranno tanti ritocchi da fare nell’organico di una squadra che vuole continuare a conservare il suo dna vincente ed essere competitiva in Italia e in Europa. Alcuni elementi dell’attuale organico sono destinati a partire alla fine di questa stagione e non bisognerà farsi trovare impreparati.

Calciomercato Juventus, scherzetto Tottenham: bye bye Allegri
La Juventus cerca pedine per il futuro @LaPresse

La Juventus non fa mistero di voler puntare sulla linea verde, del resto Allegri nel corso di questi mesi ha lanciato tanti giovani di valore. Da Fagioli a Miretti, finendo con Soulè e Iling Jr. Si cercheranno dunque sì elementi di provata esperienza a livello internazionale, ma anche dei calciatori che possano aprire un nuovo ciclo vincente. Tanti i nomi che sono stati già accostati ai bianconeri nel corso delle ultime settimane, ma chi verrà a Torino?

Juventus, su Amrabat c’è il Tottenham in pole position

Alla formazione bianconera potrebbero servire innesti sulla linea mediana, dove al momento c’è il grande punto interrogativo legato al futuro di Rabiot. Per il campione francese il rinnovo si fa complicato, visti i tanti club pronti a fare offerte super per ingaggiarlo a parametro zero.

Calciomercato Juventus, scherzetto Tottenham: bye bye Allegri
Il centrocampista della Fiorentina Amrabat

Una delle possibili opzioni poteva essere rappresentata da un nome come quello di Sofyan Amrabat, centrocampista della Fiorentina. Che si è messo in luce negli ultimi anni e che sta avendo un rendimento ormai in crescendo da tempo, confermato anche dagli ultimi mondiali. Come riporta TeamTalk, però, il futuro del marocchino potrebbe essere in Premier League. Tra le tante squadre del campionato inglese interessate a lui ci sarebbe il Tottenham in pole position. Gli Spurs infatti in estate sarebbero pronti a fare importanti investimenti per rinnovare la rosa.