Stretta di mano per la buonuscita: Elkann “silura” Allegri

0
521

Stretta di mano per la buonuscita, l’amministratore delegato di Exor sempre più centrale nelle decisioni da prendere. 

Se c’è una figura centrale, al momento, in casa Juventus è senza dubbio quella di John Elkann. L’amministratore delegato di Exor, la holding che controlla anche il club bianconero, dopo il terremoto societario che ha portato alle dimissioni dell’intero Consiglio d’amministrazione è diventato inevitabilmente un punto di riferimento.

Stretta di mano per la buonuscita: Elkann “silura” Allegri
Elkann – Juvelive.it (Ansa)

Ed il suo parere potrebbe essere decisivo anche per quanto riguarda le scelte di natura tecnica, come quella dell’allenatore e del direttore sportivo. Come ha spiegato ieri il giornalista di Tuttosport Sergio Baldini a RadioBianconera, in questo frangente in cui c’è un vuoto societario importante per forza di cose dovrà essere Elkann a dare il via libera, per esempio, ad un’eventuale riconferma di Massimiliano Allegri. Da giorni, infatti, non si fa altro che parlare della possibile permanenza del tecnico livornese, che ha ancora altri due anni di contratto. Il bilancio delle ultime due stagioni con lui in panchina non è affatto positivo, con la Juventus che per il secondo anno di fila chiuderà senza nessun trofeo.

Stretta di mano per la buonuscita, “Elkann e Allegri sarebbero già d’accordo”

Domani i bianconeri scenderanno in campo per l’ultima volta in questa stagione. E lo faranno contro l’Udinese, squadra che non ha più niente da dire al campionato.

Juventus, Allegri rescinde il contratto: svelato il diretta il nuovo allenatore
Allegri – Juvelive.it (Ansa)

Ufficialmente la Juventus, nonostante sia scivolata in settima posizione dopo la nuova penalizzazione di 10 punti, è ancora in corsa per l’Europa. Non la Champions League, ma l’Europa o la Conference League. Che, tuttavia, potrebbero sfumare nel caso in cui l’Uefa dovesse decidere di escludere il club dalle prossime competizioni internazionali. Elkann ad ogni modo aspetterà qualche giorno per sciogliere gli ultimi dubbi legati al futuro del tecnico originario di Livorno, ma secondo le ultime indiscrezioni i due sarebbero già d’accordo sulla cifra dell’eventuale buonuscita. Secondo PaoloNonMollo, però, “sarebbe meglio che la Juventus non si qualificasse in Champions League sul campo”.