Gigi Buffon (getty images)
Gigi Buffon (getty images)

REAL MADRID-JUVENTUS PAGELLE / MADRID – Ecco le pagelle del match:

REAL MADRID

Casillas 7: sventa un bolide di Marchisio dalla distanza, mentre nell’azione del gol bianconero compie un miracolo prima del tap-in vincente di Llorente. Tornato ai livelli che gli competono;
Arbeloa 5.5: Ogbonna e Chiellini a turno lo mettono in difficoltà, spesso costretto ad arretrare più che ad attaccare;
Pepe 5.5: spesso Llorente lo anticipa, facendo sponda agli attaccanti che si inseriscono. Difficile giocare vicino a una punta del genere, spesso rimane in bambola proprio per questo;
Sergio Ramos 6.5:
il migliore del reparto difensivo blancos, che tiene in piedi la squadra con la sua prestazione;
Marcelo 6: quando Caceres lo punta il brasiliano va in confusione, gioca spesso dietro la linea della palla, ma quando parte può fare la differenza;
Modric 7: la scelta giusta di Ancelotti, il giocatore che da giusta qualità alla squadra davanti facendo girare la palla a velocità importanti;
Khedira 7: grande spessore fisico e qualità, gioca una partita straordinaria;
Illaramendi 5.5: mandato nella bolgia da Ancelotti, ma subito si trova in difficoltà contro un Pogba che gioca ad altissima velocità;
(72′ Isco) sv
Benzema 5.5: rimane imbrigliato davanti, senza riuscire a giocare palla a terra. Offuscato anche lui da un Ronaldo oltre le righe;
(67′ Bale) 5: fuori forma, gioca in condizione fisica approssimativa;
Ronaldo 4: un gol da grande giocatore e un rigore preciso e potente. E’ lui che fa la differenza. Voto per la sceneggiata fatta sul rosso inesistente di Chiellini;
Di Maria 7:
ha il merito di giocare tra le linee, mettendo il pallone del 1-0 a Ronaldo. Un giocatore di grande spessore che sa’ muoversi con entrambi i piedi alle spalle della porta;
(79′ Morata) sv

All. Ancelotti 6: gioca una partita al di sotto delle aspettative, messo in grandissima difficoltà da una grande Juve;

JUVENTUS

Buffon 6: incolpevole sui gol, non ha avuto l’occasione di riscattare gli errori di Firenze;
Caceres 7,5: si mostra voglioso sin dall’avvio, provando anche qualche incursione in attacco, forse lasciato purtroppo tempo in naftalina da Conte. Il migliore in campo della squadra bianconera;
Barzagli  7: gioca una partita di grande sostanza, non sbagliando niente e tenendo la difesa;
Ogbonna 5,5: non commette errori in difesa, ma non si propone mai in attacco, si cala bene però in una partita difficile anche se sul primo gol rimane a guardare;
(69′ Giovinco) 6,5: conferisce una certa verve all’attacco e si incunea più volte in area creando lo scompiglio nella difesa del Real. Non è fortunato nelle conclusioni a rete;
Chiellini 4,5: entra in campo  con il giusto piglio, ma compie un’enorme ingenuità atterrando Sergio Ramos sul punteggio di 1-1. Viene espulso per una presunta gomitata su Ronaldo, ma qui ci è sembrata una decisione scellerata della terna arbitrale. Comunque si è mostrato troppo irruento nel corso dell’incontro;
Pogba 6,5: non intimorito affatto nella tana del Bernabeu, ha grandi meriti nel propiziare il gol di Llorente. Concentrato ed essenziale in tutto il corso della partita
Vidal 7: un buon primo tempo, nella ripresa recupera un’infinità i palloni ed è veloce e preciso nell’avviare l’azione bianconera. Conte in questo momento non può far ameno del cileno, che abbina tecnica forza e abnegazione;
Pirlo 6: inizia in maniera flemmatica e si fa subito anticipare da Di Maria nell’azione del primo gol del Real Madrid, ma pian piano torna a muoversi come nei tempi migliori, avventata la sua sostituzione da parte di Conte al 60′;
(59′ Asamoah) 6.5: grande velocità e dinamismo, buono spezzone di gara;
Marchisio 6: un primo tempo dove si rivede il Marchisio tonico della scorsa stagione, cala nella ripresa quando la Juve rimane in dieci. A 5 minuti dalla fine vanifica una ghiotta opportunità in area avversaria per via della stanchezza;
Llorente 7: efficace nel fare da sponda e nell’essere sempre di appoggio ai compagni di squadra. Gol dell’1-1 da vero bomber. Costretto a uscire all’inizio della ripresa dopo che la Juve è rimasta in dieci;
(50′ Bonucci) 7: restituisce sicurezza al reparto arretrato. Dopo il suo ingresso, e malgrado una Juve in dieci, il Real non crea più pericoli;
Tevez 6: si muove molto nel primo tempo cercando di sfruttare la forza fisica di Llorente

All. Conte 7: imposta una partita dove concede poco o niente al Real al primo tempo, ma la classe di Ronaldo e l’irruenza di Chiellini lo costringono a inseguire fin dall’avvio. Grande acume tattico nella ripresa dove, seppur in 10, concede le briciole al Real.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK