Totti © Getty Images

Francesco Totti conferma che domenica prossima ci sarà il suo addio al calcio giocato. Con il match Roma-Genoa si chiuderà quindi la carriera di uno dei calciatori italiani più forti di sempre, nonché grande rivale della Juventus sul campo e talvolta anche fuori, con alcune dichiarazioni poco concilianti ma spesso rilasciate a caldo. Totti non dovrebbe essere in campo visto che l’allenatore giallorosso, Luciano Spalletti, ha parlato degli obiettivi di squadra che rivestono una importanza maggiore, pur essendo consapevole di non aver riservato a Totti il trattamento dovuto: parole rilasciate dallo stesso tecnico toscano in settimana. E nonostante non abbia avuto l’impiego desiderato, Totti no ha fatto polemiche, ed anzi approfitta dell’ultima sua partita per parlarne su Facebook attraverso il proprio profilo ufficiale.

Totti smette, lo conferma lui stesso

Il capitano della Roma scrive: “Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma. E’ impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me. Sempre. Sento solo che il mio amore per il calcio non passa: è una passione, la mia passione. E’ talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla. Mai. Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida”.

Su ciò che Francesco Totti farà in futuro ci sono ancora dei dubbi: dovrebbe entrare in vigore un contratto da dirigente con validità per i prossimi 6 anni, ed il nuovo direttore sportivo della Roma, Monchi, gli ha offerto di ricoprire il ruolo di direttore tecnico. C’è chi ipotizza che il capitano giallorosso avrebbe voluto continuare ancora a giocare almeno per un altro anno e che i rapporti con altri esponenti della società capitolina non sarebbero al massimo, oltre al fatto che Totti stesso non sarebbe convinto della posizione offertagli dal club.