Il sogno di Dybala e la crescita alla Juventus

0
454
Dybala © Getty Images
Dybala © Getty Images

Le ultime news Juventus hanno visto un Paulo Dybala in grande spolvero nella sfida benefica di Laguna Larga, a casa sua, vicino a Cordoba. Una punizione gioiello che ha stupito tutti e tante giocate da campione in un’esibizione che lo ha visto protagonista assoluto. Direttamente dalla sua città Dybala ha quindi preso la parola, svelando i suoi sogni: “Quando ero un bambino, nei pomeriggi con gli amici, in ogni allenamento, ogni volta che avevo la palla tra i piedi nella piazza, si giocava per quel sogno. Il sogno di giocare il Mondiale. E allora ci proviamo. Proviamo a lavorare per realizzarlo, per me stesso e per tutti coloro che lo condividono. Ringrazio quelli che sono venuti per questa partita benefica della mia fondazione Sonrisa: un giorno importante per me, per la mia famiglia e la mia gente. Sono fortunato, posso viaggiare per il mondo grazie al calcio, però i miei cari spesso sono lontani, dalla parte opposta. I prossimi giorni tornerò in Italia per iniziare la preparazione con la Juventus“.

Juventus, la vita di Dybala

Dybala, che nei giorni scorsi è stato accostato alla Premier League insieme all’amico Dani Alves, ha proseguito parlando di se stesso: “La mia è una vita normale, come sempre, con gli stessi amici. Sono cresciuto qui con sani principi grazie alla mia famiglia che mi ha aiutato a maturare. La gente mi riconosce, mi saluta e questo è carino. Vuol dire che sto facendo le cose per bene. E’ grazie a loro se sono quel che sono. Voglio crescere, migliorare ogni anno, apprendere cose nuove. Avrei voluto giocare un anno in prima divisione in Argentina, ma decisi di accettare l’offerta del Palermo dove l’inizio è stato difficile, poi mi sono abituato. Ed è stato un crescendo. Ora condivido le gioie con chi mi sta vicino che è la cosa più importante”.