Andres Tello
Andres Tello ©Getty Images

Il calciomercato Juventus non si fa solo con le entrate e le uscite, le cessioni e gli acquisti: fondamentali sono anche i prestiti. La Vecchia Signora sa quanto sia importante avere la proprietà di giovani talenti che, prima di approdare definitivamente in bianconero, devono farsi le ossa con altre maglie e approdare a Torino con un bel bagaglio di esperienza e tanta fame di vittoria. I giovani che rientreranno dai prestiti risulteranno fondamentali per dare un nuovo assetto alla squadra, in vista dei futuri addii di pilastri juventini come Asamoah e Lichtsteiner. Non si può ancora stilare una classifica definitiva, ma al momento il giocatore della Juventus in prestito più utilizzato è Andrés Tello, centrocampista colombiano, 21 anni, che è praticamente intoccabile nel Bari. Il tecnico dei pugliesi, Fabio Grosso, lo ha sempre schierato. 10 partite su 10. 865 minuti su 900. A Bari trova spazio anche l’altro bianconero, Luca Marrone. Per lui i minuti sono 630.

Calciomercato Juventus, bianconeri in prestito in Italia e all’estero

Ottimi riscontri anche per Pol Lirola, terzino spagnolo, “parcheggiato” momentaneamente al Sassuolo che ha giocato per ben 720′ finora, e per Ferdinando Del Sole, 19 anni, attaccante molto impiegato da Zeman nel Pescara (9 presenze tra campionato e Coppa Italia, 716’ in tutto). Per i bergamaschi dell’Atalanta non si può prescindere da Mattia Caldara, frenato ad inizio stagione da problemi fisici e ora sempre schierato. I minuri raccolti fin qui dal difensore di proprietà bianconera sono 450. La Juventus tiene in caldo i suoi uomini non solo in Italia, ma anche fuori dai confini nazionale. All’estero il più impiegato è il difensore Stefano Pellizzari, 20 anni: 644 minuti collezionati con gli austriaci del Wattens. Seguono il centrocampista Vajebah Sakor (Goteborg) e Stefano Beltrame (Go Ahead Eagles).

Alessandra Curcio