Gianluigi Donnarumma ©Getty
Gianluigi Donnarumma ©Getty Images

Il Milan deve fare i conti con un nuovo caso Donnarumma. Nelle ultime ore si sono fatte sempre più insistenti le voci di una presunta rottura tra l’entourage del giocatore, vecchio obiettivo della Juventus e la società. Nella giornata odierna è però arrivata la replica del Milan che, con una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale, ha smentito le indiscrezioni sulla possibile partenza del portiere già a gennaio: “Gigio è un patrimonio del Club, sia sportivo (è reduce da ottime parate contro Torino e Bologna) che economico. Tutto questo è valorizzato da un contratto fino al 2021 e rafforzato da un dialogo sempre aperto e positivo fra il giocatore e il suo allenatore, fra il giocatore e il direttore sportivo rossonero Mirabelli“.

Juventus, il Milan blinda Donnarumma

Il club rossonero ha infine allontanato qualsiasi voce di mercato: “Stabilito questo come ha già avuto modo di affermare proprio Rino Gattuso ieri, il Milan è concentrato adesso solo sul campo. È lì che la squadra rossonera deve continuare a lavorare per tornare grande. Non è questo il tempo del mercato, ma solo ed esclusivamente del campo”. Cercato in estate anche dalla dirigenza bianconera, il classe 1999 ha rinnovato il proprio contratto fino al 2021. Nonostante la recente firma del giocatore, i rapporti tra Mino Raiola e la dirigenza rossonera sembrano però compromessi. Non è dunque escluso che Marotta e Paratici possano tornare a bussare alla porta del Milan nelle prossime sessioni di calciomercato Juventus. Nel frattempo, però, anche Gattuso ha voluto fare chiarezza a riguardo: “Con Donnarumma non c’è nessun problema. Fassone e Mirabelli affronteranno il problema, se c’è un problema. Io vedo un ragazzo tranquillo che si arrabbia quando non arrivano i risultati. Dopo la partita con il Benevento era molto triste”.