Mandzukic, Barzagli © Getty Images

Dal campo di allenamento della Juventus non arrivano buone notizie in vista della ripresa del campionato. La prossima sfida di Serie A sarà infatti una tra le più importanti, e anche tra le più impegnative, dell’intera stagione: i bianconeri se la vedranno contro il Torino di Mazzarri in un derby che si preannuncia infuocato. La squadra di Allegri dovrà però fare i conti con i diversi acciaccati in rosa: oltre a Mandzukic, che potrebbe non farcela, restano ancora out Barzagli e Lichtsteiner. Resta il dubbio Khedira, mentre sembrano ormai pienamente recuperati Paulo Dybala, rimasto fuori per oltre un mese, e Blaise Matuidi. Dopo la batosta di Champions dovuta alla rimonta subita in casa contro il Tottenham, dunque, il tecnico dei campioni d’Italia dovrà affrontare un altro fastidioso problema, quello degli indisponibili.

Juventus-Torino, sfida delicata nel momento peggiore

Una sfida delicata come questa non poteva capitare in un momento peggiore per la Juventus. Messi da parte gli impegni di Champions, che pure sono parecchio dispendiosi, i bianconeri dovranno far fronte ai continui infortuni in rosa. I recuperi di due tasselli fondamentali come il francese Matuidi e l’argentino Dybala fanno sorridere. Ma c’è da contraltare la situazione dei restanti bianconeri fermi ai box. Khedira e Barzagli, in particolar modo, scompigliano completamente i piani ad Allegri. L’allenatore livornese dovrà contare sulle dita di una mano le possibili soluzioni dal punto di vista tattico. Ma per la Juventus nulla è impossibile. La storia ed i valori tecnici dimostrano da sempre che la Juventus è nettamente più forte del Torino. E nonostante la sfortuna, aggiudicarsi il derby è più che possibile.