Uno dei limiti di Whatsapp è quello di non consentire come e quando capire se qualcuno dei contatti presenti nella nostra rubrica ci ha bloccato. La cosa non è possibile in modalità predefinita, ma un metodo in merito esiste. Si tratta di un qualcosa di importante perché fino a quando non ci saremo resi conto di essere stati bloccati su Whatsapp, continueremo a mandare messaggi a vuoto al nostro destinatario. Questi infatti non li visualizzerà più. Whatsapp in qualche modo ci lascia degli indizi quando veniamo bloccati, come ad esempio l’impossibilità di visualizzare la foto profilo della persona che ci ha bannato. E questo spesso rappresenta già il metodo più efficace. Se questo avviene, quasi sicuramente siamo stati bloccati. Difatti è molto difficile che un individuo non metta una immagine propria, che serve per farsi identificare subito.

ultime novità whatsapp

Whatsapp, i segnali per capire se qualcuno ci ha bloccato

Possiamo poi fare riferimento alla doppia spunta blu, quella che ci indica che un messaggio è stato correttamente visualizzato. In caso contrario avremo una doppia spunta grigia se il messaggio non verrà recapitato. Se quest’ultima situazione dovesse permanere ‘vita natural durante’ allora anche in questo caso potremo facilmente intuire di non poter più interagire con un individuo per una scelta esclusivamente sua. Per finire, sarà anche impossibile inoltrare una chiamata utilizzando l’app di Whatsapp e la telefonata sarà sempre a vuoto e destinata a non avere risposta. L’applicazione di messaggistica che ormai tutti hanno installata sui proprio dispositivi scandisce ormai buona parte delle nostre relazioni sociali quotidiane ed è importante conoscerne ogni segreto.