Home Calciomercato Juventus Calciomercato Juventus, parametri zero clausole e… tutto il mercato “alternativo” di Marotta

Calciomercato Juventus, parametri zero clausole e… tutto il mercato “alternativo” di Marotta

Clausole rescissorie, clausole compromissorie e, soprattutto, parametri zero. La Juventus sul mercato lavora in tanti modi, alcuni molto sotterranei e anche parecchio furbi. Basti pensare a questo inverno e alle azioni di disturbo anche soltanto “diplomatiche” (con dichiarazioni e strategia della tensione) per ostacolare le operazioni del Napoli. Strategie fondamentali per vincere e restare in quota, probabilmente una delle skill più efficaci di Beppe Marotta. Da qualche anno a questa parte l’ad bianconero ha impostato un mercato ragionato, impostato su acquisti lungimiranti anche se costosi e altri più come affari, sulla base di cavilli contrattuali che tolgono alla società “avversaria” libertà di azione. Insomma, quando si deve contrattare si contratta, ma quando si può evitare si preferisce andare direttamente dal calciatore bypassando la trattativa con il club. Questo sembra essere a occhio e croce il modus operandi di Marotta, che specialmente con i parametri zero ci sta costruendo su una Juve da applausi.

Calciomercato Juve, clausole o parametri zero: Marotta preferisce non trattare con le società

E la prossima estate, a quanto pare, il calciomercato Juventus lavorerà ancora in questa chiave. In primis i parametri zero come Emre Can, che nella storia recente juventina sarebbe davvero in ottima compagnia. Farebbe coppia con Sami Khedira, preso dal Real Madrid 3 anni fa a zero euro. Il più prestigioso di tutti ovviamente resta Pogba, in odore di ritorno alla Juve ma acquistato dal Manchester United a 0 e rivenduto poi per circa 120 milioni proprio ai Red Devils: roba da fantascienza, un affare clamoroso. Così come il suo connazionale Coman, passato da 0 a 28 milioni nel giro di un anno. E che dire di Pirlo, di Dani Alves e soprattutto di Andrea Barzagli, acquistato a una cifra ridicola dal Wolfsburg e diventato un pilastro della super-Juve degli ultimi anni. Ma come dimenticare anche Neto, Lucio, Toni, Fernando Llorente… Zero euro, tanto rendimento. Una garanzia. Poi ci sono gli acquisti con clausola, e nella formazione titolare ne abbiamo due davvero fantastici: Gonzalo Higuain (90 milioni al Napoli) e Miralem Pjanic (38 alla Roma) sono diventati due colonne della Juve attuale ma soprattutto hanno consentito a Marotta di scavare un solco importante con due avversarie dirette per il primo posto in Serie A. E quest’estate probabilmente si replica: la Juventus è vicinissima a Pellegrini, che ha una clausola compromissoria intorno ai 25-30 milioni. Marotta è pronto a pagarla. Perché meglio un cartellino col prezzo che fare il prezzo con l’altra società. Specialmente se è una rivale.

 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK