Benatia © Getty Images

BENATIA JUVENTUS REAL MADRID / È un Medhi Benatia più carico che mai quello che ha parlato ai microfoni di ‘RMC Sport’. Il difensore della Juventus, impegnato con il suo Marocco, ha parlato del finale di stagione in bianconero al termine della sfida vinta per 2-1 contro la Serbia: “Siamo ancora lì a giocarcela per tutti e tre gli obiettivi che ci siamo posti ad inizio stagione. Ogni anno giochiamo per vincere tutto. Stiamo facendo una buona stagione, ma come dice il mister ancora non abbiamo vinto nulla. Con questa mentalità, però, possiamo fare grandi cose. Personalmente quest’anno ho avuto continuità e pochi infortuni, mi sento bene”.

Juventus, Benatia sfida il Real Madrid

Sui frequenti infortuni di questa stagione: “Abbiamo numerosi impegni. Giochiamo ogni tre giorni e stiamo cercando di andare avanti in tutte le competizioni. È normale fare un po’ di fatica. Ho parlato con Chiellini e mi ha rassicurato sul suo infortunio. Mi auguro che torni presto con noi perché è un giocatore molto importante, così come spero che Khedira non si sia fatto niente in Nazionale. La rosa della Juventus però è molto forte, chi gioca risponde sempre bene”.

Il 30enne, assente per squalifica nella sfida di andata, non teme il Real Madrid: “Io sarò squalificato all’andata, ma in difesa abbiamo grande esperienza. Mi preoccupa di più l’assenza di Pjanic, quando non c’è lui la squadra ne risente. Ci mancherà tanto. Sono però convinto che potremo eliminare il Real. Questa Juve può battere chiunque. Rivincita di Cardiff? Senza parlare di rivincita, per andare in finale dobbiamo superare chiunque ci sia di fronte”.

Un commento, infine, sulla lotta scudetto e sul duello a distanza con il Napoli: “Anche nello scontro diretto ci saranno tre punti in palio, niente di più. Dispiace non aver battuto la SPAL, ma dobbiamo pensare a vincere tutte le partite senza vedere chi è l’avversario”.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK