Cristiano Ronaldo Zidane real Juve
Cristiano Ronaldo ©Getty Images

Real-Juve, Cristiano Ronaldo esce prima: indizio da Zidane?

Si avvicina ad ampie falcate Real-Juve, match di ritorno dei quarti di finale di Champions League. All’andata la truppa di Allegri fu letteralmente travolta da un super Cristiano Ronaldo, autore di una doppietta e soprattutto di un goal (il secondo) che ha spinto addirittura il pubblico dello Stadium ad un lungo e fragoroso applauso. Lo 0-3 della scorsa settimana lascia poco spazio all’immaginazione ma dagli ambienti bianconeri nessuno sembra essersi ancora arreso nonostante la situazione piuttosto complicata. Al Bernabeu nella Juventus non ci sarà Paulo Dybala per squalifica dopo l’espulsione dell’andata, ma anche a Madrid non sembrano passarsela troppo bene. Ramos sarà out proprio come l’argentino, e con Nacho e Vallejo infortunati avanza sempre di più la candidatura dell’adattato Casemiro. Il Real è inoltre reduce dal derby contro l’Atletico durante il quale il protagonista è stato come sempre Cristiano Ronaldo, e non solo per il momentaneo 1-0 che aveva illuso il popolo blanco.

Verso Real-Juve, le condizioni di Cristiano Ronaldo

Real-Juve Ronaldo
Cristiano Ronaldo © Getty Images

L’annata di Ronaldo è stata fin qui all’insegna della gestione oculata di Zinedine Zidane, che spesso gli ha risparmiato ‘inutili’ match di Liga. Ieri nel derby di Madrid il portoghese in maglia numero 7 ha lasciato il campo dopo appena 64 minuti facendo preoccupare il pubblico del Bernabeu. Nessun infortunio all’apparenza, ma da dove deriva la sostituzione così prematura di CR7? Semplice gestione delle forze da parte di Zinedine Zidane che nel post-partita ha anche rassicurato i tifosi: “Avevamo già deciso così prima della partita – ha spiegato il tecnico francese – E’ stata solo una sostituzione tecnica, Cristiano ci sarà sicuramente mercoledì contro la Juventus“. Solo strategia da parte di Zidane.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK