pallotta roma
James Pallotta, presidente della Roma © Getty Images

Il progetto relativo al nuovo stadio della Roma subisce un fortissimo stop. E per vicende che comunque nulla hanno a che vedere con il club giallorosso. I carabinieri nelle scorse ore hanno arrestato 9 persone con l’accusa di corruzione, tutte coinvolte nei discorsi per la realizzazione dell’impianto. Una cosa che tiene impegnato il presidente James Pallotta da almeno due anni e mezzo. Purtroppo per il club giallorosso però, le forze dell’ordine hanno riscontrato diverse infrazioni alla legge da parte di figure coinvolte in questo discorso. ‘Il Corriere della Sera’ nella sua edizione online riporta che, in seguito all’operazione ‘Rinascimento’, sono scattate le manette per varie figure importanti della politica regionale del Lazio. Tra questi ci sono diversi consiglieri regionali, oltre al presidente di Acea, al vicepresidente dello stesso Consiglio Regionale e ad un imprenditore. Nello specifico i reati contestati sono quelli di per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e delitti contro la Pubblica Amministrazione.