Asamoah attacca la Juventus: “Nessuno mi ha chiamato da quando sono qui e CR7…”

0
81
Kwadwo Asamoah (getty images)

Kwadwo Asamoah da qualche settimana, è passato, a parametro zero, dalla Juventus all’Inter. Un cambio squadra che lo stimola per la stagione in arrivo, ma che nello stesso tempo porta con se alcuni strascichi polemici.

Il trasferimento del ghanese all’Inter è stato vissuto con una certa indifferenza da parte di tutto il popolo bianconero abituato a non esaltarsi per i nuovi arrivati, ne tantomeno a disperarsi per alcune partenze, anche eccellenti vedi: Baggio, Zidane, Ibrahimovic, Cannavaro, Pirlo, Vidal, Tevez e Pogba. Una Juventus che ha sempre messo davanti a tutti e tutto la squadra, il collettivo, senza mancare di rispetto a nessuno dei facenti parte della rosa o dello staff bianconero.

Asamoah, il jolly bianconero

Kwadwo Asamoah (getty images)

Acquistato dalla Juventus nell’estate del 2012 dall’Udinese per una cifra pari a 9 milioni di euro, il centrocampista bianconero si mette subito in evidenza per generosità e grande corsa. Gioca centrale di centrocampo, ma Antonio Conte, lo trasforma in terzino sinistro e questa sarà la svolta per la sua carriera. Diventa di fatto, uno dei laterali più continui e propositivi della serie A, con il tempo impara anche a fare al meglio la fase difensiva, diventando di fatto, un importantissimo jolly.

Con il passare degli anni però il suo impiego è sempre più limitato, anche se l’ultima stagione lo vede scendere maggiormente in campo, complice la stagione poco brillante di Alex Sandro. La Juventus punta forte sui laterali e a maggio inizia a lavorare per portare a Torino i vari Cancelo, Spinazzola e Darmian. I primi due sono già arrivati, si attende il terzo, in arrivo probabilmente a fine luglio. In attesa della conferma di Alex Sandro, Asamoah sembra essere messo ai margini e pertanto non gli viene rinnovato il contratto. La sua avventura alla Juventus termina senza clamori, e a parametro zero di trasferisce all’Inter.

Asamoah: “Nessuno della Juventus mi ha più chiamato”

Kwadwo Asamoah (getty images)

Intervistato dal Corriere dello Sport, il ghanese ha voluto parlare della sua nuova avventura nerazzurra e togliersi qualche sassolino bianconero: “Da quando sono arrivato all’Inter nessuno dei miei ex compagni si è fatto vivo. Per quanto riguarda Cristiano Ronaldo, non pensavo sarebbe andato alla Juve. Tuttavia è un bene per la Serie A. Io sono pronto a sfidalo. L’ho già affrontato quando in Champions League abbiamo giocato contro il Real Madrid. Ma d’altronde io mi preparo sempre per dare il massimo, contro di lui e contro tutti gli altri avversari che in questa stagione dovrò affrontare“. Siamo certi che per Kwadwo, Juventus-Inter, non sarà una partita come tutte le altre.