Leonardo Bonucci e Cristiano Ronaldo, Juventus

Highlights Juventus-Cagliari, video: sintesi e immagini della sfida disputata all’Allianz Stadium. I bianconeri si impongono col risultato di 3-1. Pronti via viene sbloccata la partita da un gol di Dybala, poi c’è il pari di Joao Pedro e l’immediato 2-1 con l’autogol di Bradaric. Arriva nel finale il 3-1 di Cuadrado. Potrete vedere su Youtube in anteprima gli highlights, clicca qui.

Gara valida per l’undicesimo turno della Serie A Tim. La Juventus si conferma capolista del campionato italiano.

Questa sera all’Allianz Stadium di Torino andrà in scena una sfida importante per entrambe le formazioni. I bianconeri di Massimiliano Allegri sono chiamati alla vittoria per continuare lo score che sino a qui li ha distinti dalle altre formazioni “sorelle” della Serie A. Il Cagliari, deve cercare di ottenere punti utili in ottica salvezza.

 

Juventus-Cagliari, le probabili formazioni della sfida

Massimiliano Allegri, Juventus

Pochi sono i dubbi di formazione che hanno afflitto gli allenatori, il mister bianconero ha deciso di optare per un 4-3-3 offensivo, il Cagliari ha adottato un 4-3-1-2 a carattere difensivo. A seguito dell’operazione perfettamente riuscita di Emre Can il tecnico originario di Livorno ha consegnato le chiavi del suo centrocampo a Pjanic e Bentancur, i quali non hanno deluso. Nelle file del Cagliari i riflettori sono stati puntati su Barella, giocatore su cui vi è l’interesse dei principali top club italiani ed europei dopo le splendide prestazioni offerte fino ad ora.

Le probabili formazioni:

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Rugani, De Sciglio; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Cristiano Ronaldo. All. Allegri
CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Padoin; Ionita, Bradaric, Barella; Castro; Joao Pedro, Pavoletti. All. Maran.

 

Occhi puntati su Barella

Calciomercato Juve Barella Chiesa Bereszynski Piatek Italia-Polonia Nations League
Barella @ Getty Images

Nicolò Barella è nato il sette febbraio del 1997, sino ad ora ha rivestito le maglie di Cagliari e Como, oltre a quella della Nazionale maggiore. Le prestazioni che ha offerto lo scorso campionato e nell’avvio di questo gli sono valse vari apprezzamenti da parte di manager sportivi di fama mondiale. Il club potrebbe cedere il giocatore esclusivamente a titolo definitivo solo se pervenisse un’offerta da almeno cinquanta milioni di euro.

Fabio Paratici, nominato al posto dell’ex Marotta come nuovo amministratore delegato ha già espresso belle parole per il talento italiano. Bisogna fare presto per cercare di superare la concorrenza delle altre squadre, prima fra tutte c’è il Napoli, il quale ha formalizzato un offerta che include in cartellino di Ounas e trenta milioni di euro cash.

 

 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK