Juventus-Milan finale Coppa Italia Douglas Costa Suso statistiche
Suso @ Getty Images

Highlights Udinese-Milan, video: sintesi e immagini del match. La gara si è giocata stasera alla Dacia Arena e potremo rivivere il racconto per immagini con i video che troviamo sul web già al triplice fischio finale. Clicca qui per il video.

Highlights Udinese-Milan, video: il momento delle due squadre

Pur avendo vinto gli ultimi due incontri, rispettivamente con la Sampdoria ed il Genoa, il Milan è sempre alla ricerca di un assetto in campo quanto meno stabile. Il problema è che ciò non è praticamente mai stato possibile anche se non soprattutto a causa dei tanti infortuni di cui i giocatori rossoneri sono rimasti vittime in questi mesi. Passando in rassegna i vari reparti, notiamo che quello più deficitario è quello della difesa. Detto che il Milan non riesce a portare a casa un risultato positivo senza subire almeno un goal a partita, vediamo nel dettaglio diversi spunti di discussione. Conti sta tornando molto lentamente ad allenarsi con la squadra – in settimana ha giocato con la Primavera. Caldara è alla prese con una serie interminabile di infortuni, l’ultimo in ordine di tempo lo lascerà fuori dai campi per almeno due o tre mesi, addirittura c’è chi dice che non sarà pronto nemmeno per il derby di ritorno.

L’unico a dare un po’ di compattezza è Romagnoli, contro il Genoa prima demonizzato per una sciagurata deviazione su sciagurato retropassaggio di Bakayoko, e poi idolatrato per aver regalato la vittoria finale al 92’ su un’assurda uscita del portiere genoano Radu, fino a quel momento impeccabile. Per quanto riguarda l’attacco grossi problemi non ce ne sono: l’arrivo di Higuain ha conferito maggior compattezza a tutto lo schieramento offensivo, ma il punto fondamentale è che lo stesso Pipita insieme a Cutrone avrebbero bisogno di valide alternative con cui appunto alternarsi, in quanto la stagione si presenta ancora molto lunga e di conseguenza piena di insidie.

Il centrocampo e l’attacco

higuain
higuain

A centrocampo il Milan sembrava aver trovato i ritmi giusti dettati da Biglia e Kessie, ovviamente con ruoli diversi, ma nelle ultime gare l’ivoriano è apparso opaco. Anche se in ripresa contro il Genoa, probabilmente per la stanchezza dei minuti che ha nelle gambe già a questo punto della stagione, mentre l’argentino è rimasto vittima di un risentimento al polpaccio proprio nella fase di preriscaldamento contro il Genoa. L’infortunio va rivalutato tra una decina di giorni, ma si parla di almeno un mese e mezzo di stop, il che significa che Biglia tornerà disponibile dopo la pausa natalizia. Sulle fasce Calhanoglu sembra aver perso smalto e forse anche voglia di mettersi in gioco. Questa per i compagni di squadra non è sicuramente una buona notizia.

Donatella Swift

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK