Marotta strizza l’occhio allo scudetto: «Campionato anomalo, chissà…»

0
85

L’ad dell’Inter, Beppe Marotta, è il protagonista assoluto del calciomercato: «Chiesa costa troppo, Tonali è fattibile. Se parte Lautaro arriva un top-player».

Beppe Marotta è il protagonista indiscusso del calciomercato. L’ad dell’Inter, forte di una disponibilità economica infinita, sta facendo ciò che vuole. Questa mattina ha rilasciato una lunga intervista a Gazzetta dello Sport in cui ha affrontato diversi temi importanti. «Ho visto la squadra molto carica in allenamento, come il suo allenatore: mi ha fatto piacere. In un campionato così anomalo, può accadere di tutto. Conosciamo la forza degli avversari, ma dobbiamo avere ambizione. Poi serviranno circostanze favorevoli, come non avere infortuni nei momenti chiave».

LEGGI ANCHE >>> Van de Beek, il talento dell’Ajax torna di moda per la Juventus

Marotta su Chiesa, Tonali, Cavani e Lautaro

Lautaro Martinez

Il primo antagonista della Juventus, Beppe Marott, fa anche il punto sul calciomercato. «Cavani è una delle opportunità, è oggetto di monitoraggio essendo un calciatore in scadenza. Ma non abbiamo approfondito la questione. Chiesa e Zaniolo? Richiedono investimenti elevatissimi, non ci sono le condizioni economiche per affrontare il discorso. Commisso chiede più di 70 milioni». Inevitabile parlare di Lautaro Martinez. «Non so cosa pensi il Barcellona, magari avranno anche delle alternative dopo il 7 luglio (scadenza della clausola, ndr)… Io spero che non paghino la clausola. E in caso di addio, al posto di Lautaro arriverà un giocatore di grande peso».