Verratti, la Juventus del destino: gli scenari e il Psg

0
24

Verratti resta un pallino della Juventus che nell’estate del 2012 lo aveva praticamente ingaggiato. Poi tentennò e il Psg gli diede la gloria.

Marco Verratti, stella del Paris Saint Germain
Marco Verratti, stella del Paris Saint Germain

Marco Verratti, centrocampista del Paris Saint–Germain, è sempre stato un pallino della Juventus. Dalla Francia, a più riprese, è trapelato negli anni che la squadra parigina fosse pronta a lasciar partire il calciatore a fronte di un’offerta importante. Oltre ai bianconeri, è stato il Real Madrid il club che avrebbe fatto follie pur di portarlo al Bernabeu. Quel mancato trasferimento sancì la rottura con il suo originario procuratore, Donato Di Campli, e l’ingresso nella scuderia di Mino Raiola. I bianconeri, comunque, sono sempre stati nel suo destino e non è escluso che prima o poi l’affare vada in porto.

LEGGI ANCHE >>> Pirlo diventa “cattivo”. Juventus, ecco tutti i retroscena

Verratti fu ad un passo dalla Juventus

Verratti calciomercato Juventus
Dijon Psg, Verratti

Il patron del Pescara Sebastiani fu chiaro. «Nel 2012 avrei preferito cederlo alla Juve – così il presidente a Tuttosport – E ci siamo andati davvero vicinissimi. A gennaio 2012 avevamo parlato di uno scambio di comproprietà: noi di Verratti e in cambio ottenevamo mezzo Immobile, che era in prestito da noi. Non se ne fece nulla, ma Marco continuò a crescere. Poi in estate sfumò tutto a causa di un disaccordo sulle contropartite tecniche. Non tanti soldi, soprattutto se pensiamo a quanto vale ora». Proprio Di Campli spiega i dettagli. «Tra il calciatore e la Juventus l’accordo c’era, ma la Vecchia Signora non trovò l’intesa col Pescara. Ci fu il rifiuto di Bouy di andare in Abruzzo e Troisi aveva uno stipendio troppo alto. La Juventus non volle partecipare al pagamento di una parte di ingaggio di Troisi, ed il Pescara non accettò. Comunque, alla base di tutto c’è che non si è creduto nel ragazzo ».