Kulusevski e Chiesa, adesso la Juventus deve fare i conti con loro

0
138

Kulusevski e Chiesa rappresentano il futuro della Juventus. I due calciatori hanno chiuso la stagione alla grandissima: si riparte da loro.

Prima o poi, tra tre mesi o un anno, la Juve sarà una squadra senza Ronaldo, con grandi talenti responsabilizzati. Domenica sera è un buon esempio. Dybala e Morata davanti, Kulusevski e Chiesa sulle fasce. Tre figli degli anni Novanta e un ragazzo del Duemila, età media non lontana dai 25 anni. Non giovani – la definizione vale al massimo per Dejan – ma con tanto futuro davanti. La Gazzetta dello Sport non ha dubbi nel tracciare il futuro della Vecchia Signora

LEGGI ANCHE >>> Dybala, passa la linea dell’austerity. La Juventus ha preso la decisione

Kulusevski e Chiesa, la Juve ci prova

Federico Chiesa @Getty

L’asse più interessante però è formato da Chiesa e Kulusevski. La settimana migliore dell’anno bianconero, con vittoria in Coppa Italia e qualificazione alla Champions, ha il loro timbro. Con l’Atalanta hanno confezionato il gol partita, domenica sera si sono divertiti negli spazi lasciati da Mihajlovic. All’Europeo hanno la chance di confrontarsi con il massimo livello internazionale e sulla carta hanno tutto per imporsi: strappo, atletismo, disponibilità al sacrificio, concretezza. Il tasto dolente è stato il centrocampo: da Bentancur (23) e Arthur (24) si ripartirà.