Allegri, adesso sei nei guai | La Juventus e la gestione del gruppo

0
226

Contro lo Spezia sono andati a segno i tre calciatori che Allegri ha aspramente criticato: Chiesa, De Ligt e Kean. Più indietro Kulusevski.

Quando si dice che le parole sortiscono gli effetti sperati. Massimiliano Allegri adesso potrebbe ritrovarsi in difficoltà adesso a gestire un cambio generazionale nello spogliatoio bianconero. Dopo il pareggio con Milan non ha mai nascosto l’insofferenza verso quei calciatori che non ritiene ancora pienamente da Juventus. Ha mosso critiche forti ai giovani, a Chiesa, De Ligt, Kean e Kulusevski in primis. Bene: al Picchi hanno segnato i primi tre dando le risposte che cercava.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, come cambia la pagella | Ma il destino è già segnato

Allegri e il gruppo della Juventus

Chiesa @Getty

La Gazzetta dello Sport da il punto della situazione. I gol del 2-2 e del 3-2 dimostrano che Allegri ha sbagliato a lasciare fuori Chiesa e De Ligt con il Milan. Oppure – al contrario – spiegano che li ha saputi motivare? Francamente, buona la terza: sono gli episodi del calcio. Federico Chiesa era, è e resta un giocatore forte, De Ligt ha trovato un gol episodico all’interno di una buona partita e nel primo tempo ha segnato anche Kean, altra riserva di settembre. Per tutti servirà continuità nel proseguo della stagione, mai così difficile da sessant’anni a questa parte.