Juventus-Venezia, il colpo di scena che non ti aspetti: esonero ufficiale

0
378

Juventus-Venezia, esonero ufficiale e ribaltone immediato in panchina. La prossima sfida bagnerà il debutto in panchina

Contro la Juventus con un nuovo allenatore in panchina. Paolo Zanetti è stato ufficialmente esonerato dal Venezia dopo otto sconfitte di fila che hanno mandato i lagunari ad un passo dalla Serie B. La società ha quindi deciso per il cambio immediato, confermando le voci di questa mattina. Insomma, il prossimo 1 maggio, contro la squadra di Allegri, ci sarà il nuovo tecnico. Una soluzione temporanea.

Juventus-Venezia
Un momento della partita d’andata ©LaPresse

Questo il comunicato ufficiale: “Venezia FC comunica che Paolo Zanetti è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra. La Società desidera ringraziare il tecnico per aver scritto una magnifica pagina della storia arancioneroverde con la promozione in Serie A dello scorso anno. Con mister Zanetti sono stati sollevati dall’incarico anche l’allenatore in seconda Alberto Bertolini, l’assistente Nicola Beati e il preparatore Fabio Trentin, a cui vanno i ringraziamenti della Società per la collaborazione in queste due stagioni”.

Juventus-Venezia, è Soncin il nuovo tecnico

Paolo Zanetti ©LaPresse

La società, inoltre, nello stesso comunicato ha ufficializzato anche il nuovo tecnico. Che è Soncin, che fino al momento ha allenato la Primavera. “”Per le restanti cinque partite, abbiamo chiesto ad Andrea Soncin di guidare la squadra. Andrea conosce molto bene la società e i giocatori, e secondo noi ha fatto un ottimo lavoro con la Primavera in questa stagione. Andrea è consapevole che si tratta di una soluzione temporanea, fino alla conclusione della stagione”.

Una scelta ad interim quindi che probabilmente durerà fino al termine del campionato. Con le ultime parole il Venezia ha praticamente spiegato che è già alla ricerca di quello che dovrebbe essere il nuovo allenatore per il prossimo anno, quando si dovrebbe ricominciare dalla Serie B. Perché pensare in questo momento ad una salvezza appare davvero impossibile vista la situazione di classifica che s’è venuta a creare.