Calciomercato Juventus, le mani su Paulo Dybala: accordo totale all’ultima curva

0
126

Calciomercato Juventus, il fantasista argentino sta giocando la sua ultima partita in maglia bianconera sul prato dell’Allianz Stadium. 

Quando Cristiano Ronaldo ha appeso la sua maglia bianconera al chiodo sembrava quasi scontato che a prendere in mano le redini della squadra dovesse essere lui. Era l’uomo chiave, il giocatore che si sperava potesse compensare l’assenza del portoghese. Non in termini realizzativi, ci mancherebbe, ma per quanto riguarda la leadership.

Calciomercato Juventus
Dybala ©LaPresse

Eppure, Paulo Dybala, limitato dai troppi infortuni, quest’anno non è mai riuscito ad essere incisivo ed a fare la differenza. Tant’è che la Juventus si è vista costretta a correre ai ripari e assoldare Dusan Vlahovic, acquistato lo scorso gennaio dalla Fiorentina per oltre settanta milioni di euro. Spiace quindi che quella di stasera sarà l’ultima partita del fantasista argentino all’Allianz Stadium, anche se il suo addio non sarà sofferto come quello di altri campioni bianconeri che lo hanno preceduto. Nel frattempo, c’è chi sta sondando il terreno per assicurarsi la sua presenza della prossima stagione.

Calciomercato Juventus, Dybala all’Arsenal ma solo se sarà Champions League

Calciomercato Juventus
Arteta ©LaPresse

Dybala dal prossimo luglio si libererà gratis dalla Juventus e tra le squadre che si stanno muovendo per arruolarlo a parametro zero – come riporta il Sun – c’è anche l’Arsenal. Il 28enne argentino appena ho messo in chiaro che firmerà solo con un club ambizioso, che intende a fare sul serio e disputare la Champions League la prossima stagione. Ecco perché diventa fondamentale per i Gunners raggiungere l’obiettivo continentale, ancora in bilico dopo gli ultimi risultati. Dybala sarebbe perfetto per loro: l’Arsenal cerca un profilo di spessore che possa sostituire Lacazette e Nketiah, probabili partenti.

E per il club londinese, come spiegano dall’Inghilterra, non sarebbero un problema i dieci milioni di ingaggio che richiede la “Joya”. La stessa cifra che guadagna oggi Lacazette, uno di quelli che ha le valigie in mano e quasi certamente lascerà Londra.