Calciomercato Juventus, Allegri “baratta” il bomber: lo scambio è servito

0
92

I tifosi attendono con ansia notizie per quanto riguarda il calciomercato di una Juventus che in estate si appresta a cambiare pelle.

Non è stato certo soddisfacente, nè per la tifoseria nè per i giocatori juventini, chiudere la stagione al quarto posto. Centrato l’obiettivo minimo della qualificazione alla prossima Champions League, ma era lecito attendersi sicuramente qualcosa di più da una formazione che invece è finita subito fuori dalla corsa per lo scudetto. Per tornare al top c’è bisogno di innesti in tutti i reparti, anche in numero superiore a uno considerate le tante partenze. Alcune delle quali già annunciate.

calciomercato juventus

La dirigenza bianconera deve guardare non solo però agli acquisti ma anche alle cessioni e alle valutazioni dei giocatori attualmente in rosa, ma anche a quelli che sono in prestito altrove. Allegri dovrà capire chi potrà far parte del nuovo progetto della Juventus.

Calciomercato Juventus, anche Kean potrebbe lasciare Torino in estate

calciomercato juventus
Moise Kean ©LaPresse

In attacco non ci sarà più Dybala, anche Morata pare allontanarsi da Torino. E sempre nello stesso reparto potrebbe concretizzarsi anche la partenza di Moise Kean. Che non è stato un titolare fisso per l’allenatore livornese e quando è sceso in campo non sempre è stato all’altezza delle aspettative. Tuttosport ha spiegato bene la situazione del calciatore azzurro, che sta per chiudere il suo primo anno di prestito oneroso dall’Everton. Ne è stato già fissato un altro per quattro milioni di euro e poi il versamento di 28 milioni più bonus in caso di riscatto del suo cartellino. Si parla per lui dell’interesse di squadre inglesi, West Ham su tutte. Per cui non è da escludere un riscatto anticipato per una nuova rivendita, previo inserimento in qualche trattativa come parziale contropartita tecnica.

Nei giorni scorsi era stata ventilata la possibilità di un inserimento nell’affare Paredes: il canale con il Psg non è comunque da escludere a priori, in quanto all’ombra della Tour Eiffel, l’attaccante italiano ha disputato una delle migliori stagioni della sua carriera.