Mbappè e l’esonero di Allegri: avevano scelto l’erede

0
79

Mbappè e l’esonero di Allegri, sono settimane complicate per il tecnico livornese, finito nell’occhio del ciclone. L’interessante retroscena.

Sono indubbiamente settimane difficili, calcisticamente parlando, per Massimiliano Allegri. L’allenatore bianconero non è sulla graticola. Continua tutto sommato ad avere la fiducia del presidente Andrea Agnelli – fu lui, in primis, a rivolerlo a Torino dopo le fugaci e poco durature esperienze di Sarri e di Pirlo – ed anche del resto della dirigenza. Ma al contempo sembra aver perso quella del popolo bianconero, che lo scorso anno – almeno la maggioranza – aveva plaudito al suo ritorno ripensando al quinquennio d’oro 2014-2019. Anni felici, quelli, in cui arrivarono ben cinque scudetti consecutivi, svariate coppe nazionali e la Signora sfiorò in ben due occasioni l’agognata Champions League.

Calciomercato Juventus
Massimiliano Allegri ©️LaPresse

Da allora sono cambiate tante cose e ad Allegri adesso spetta il difficile compito di ricostruire e provare a riaprire un nuovo ciclo. Lo scorso anno, tuttavia, le cose non sono andate benissimo. Sì, la Juventus ha centrato l’obiettivo quarto posto, garantendosi la partecipazione alla Champions League. Ma non è mai stata in lotta per lo scudetto e per la prima volta dopo oltre un decennio non ha portato a casa neppure un titolo.

Mbappè e l’esonero di Allegri, “i tifosi si auguravano Montero al suo posto”

Paolo Montero ©️LaPresse

Questa deve essere, in teoria, l’annata del riscatto, un anno in cui Bonucci e compagni dovranno tornare a lottare con le altre big del campionato italiano, provare a tutti i costi a colmare quel gap. Le prime gare di campionato, tuttavia, hanno detto che la Juve è ancora un cantiere aperto. In Serie A la Signora è ancora imbattuta, ma per adesso non ha mai convinto sul piano del gioco tranne in rare occasioni. A Firenze, una settimana fa, è rimasta rintanata quasi per 90 minuti nella propria area di rigore.

Un “non gioco” che sta facendo storcere il naso agli appassionati bianconeri, che hanno subito puntato il dito contro Allegri. Come riferisce il portale calciomercato.it, una buona fetta di tifosi non gradirebbe più il tecnico al punto da “sperare” in un imminente esonero.

Raccogliendo l’umore di alcuni di loro, il giornalista Massimo Franchi di “Radio Radio” ha svelato un curioso retroscena. Queste le sue parole: “Molti tifosi della Juventus – ha raccontato – dopo la doppietta in 20 minuti di Mbappé, hanno sperato che il Psg potesse fare una goleada, almeno con la figuraccia ci sarebbe potuto essere l’esonero di Allegri. Quando ho chiesto chi avrebbero voluto al suo posto, hanno risposto che andava bene anche Montero, che attualmente siede sulla panchina della primavera”.