Juventus, bufera Allegri e sogno Zidane: il francese sta già aspettando

0
353

Juventus, il tecnico di Livorno è nella bufera: il grande sogno della tifoseria sarebbe il ritorno di “Zizou”, questa volta da allenatore.

Brianza amara per la Juventus. Un’altra squadra biancorossa, nel giro di pochi giorni, ha regalato l’ennesimo dispiacere ai bianconeri. In Champions League il Benfica, in campionato il Monza dell’esordiente Raffaele Palladino, che contro la Vecchia Signora ha conquistato i primi storici punti in massima serie. Una sconfitta inattesa, impronosticabile, che apre ufficialmente la crisi in casa Juve. Massimiliano Allegri è nella bufera. Secondo la maggior parte dei tifosi è il tecnico livornese il responsabile principale di questa situazione. Ottobre intanto è alle porte e la Juventus è ottava in classifica, a sette punti dalla vetta occupata momentaneamente da Napoli e Atalanta e rischia seriamente di mancare la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta della coppa dalla grandi orecchie.

Juventus-Benfica
Allegri e Landucci ©LaPresse

Ora due lunghe settimane di sosta in cui la società si prenderà del tempo per pensare. Per trarre le somme e capire cose c’è che non va. Landucci, ieri pomeriggio, ha detto che la pausa per le nazionali arriva nel momento peggiore. Sì, perché il tempo non è loro alleato.

Juventus, “Zidane diventerà il prossimo selezionatore della Francia”

Calciomercato Juventus
Zinedine Zidane ©️AnsaFoto

Ad oggi Allegri non è in discussione. Almeno questa è la versione della dirigenza, confermata ieri dalle parole dell’amministratore delegato Maurizio Arrivabene. Non si sa bene, però, se questa fiducia sia a tempo. Quel che è certo è che la società non potrà tollerare altre prestazioni del genere: serve una scossa e questa dovrà per forza arrivare nel mese e mezzo che anticipa il lungo stop per il mondiale qatariota. Nel frattempo si fanno già i nomi dei possibili sostituti. Il grande sogno della tifoseria è Zinedine Zidane, ma come scrive sul suo profilo Twitter il giornalista Nicolò Schira, l’allenatore transalpino è l’erede designato di Didier Deschamps sulla panchina della nazionale francese. E molto probabilmente prenderà il suo posto al termine del campionato del mondo.