“Non era un mio problema”: Milik ribalta le mosse della Juventus sul mercato

0
149

“Non era un mio problema”, il centravanti ha raccontato ad una testata polacca i retroscena del suo passaggio alla Juventus. 

Le strade di Arek Milik e quelle della Juventus, presto o tardi, erano destinate ad incrociarsi. Il club bianconero ha sempre avuto un debole per l’attaccante polacco sin da quando indossava la maglia del Napoli. Anni travagliati quelli vissuti nel capoluogo campano per il nativo di Tychy, continuamente tormentato dagli infortuni. Al punto che gli azzurri, nel gennaio 2021, decisero di cederlo in Francia, al Marsiglia, senza troppi rimpianti. In Provenza Milik ha ritrovato quella continuità che in Italia non aveva più avuto, diventando un titolare indiscusso della squadra allenata all’epoca da Jorge Sampaoli.

Juventus
Milik ©️LaPresse

La Juventus ha provato ad avvicinarlo lo scorso inverno, quando la priorità era acquistare un centravanti in grado di fare reparto da solo. Alla fine si crearono le condizioni per effettuare il colpo Vlahovic, prelevato dalla Fiorentina per circa 80 milioni, e il polacco restò a Marsiglia, nonostante fosse rimasto colpito dall’interesse della Vecchia Signora.

“Non era un mio problema”, Milik dice la sua sulla vicenda Depay

Depay
Depay ©️Ansafoto

L’occasione di tornare in Italia si è ripresentata in estate, quando alla Juventus serviva un attaccante di riserva, versatile, che potesse svariare su tutto il fronte dare supporto al giovane serbo. Inizialmente l’obiettivo numero uno era Memphis Depay, in rotta con il Barcellona. Sembrava praticamente tutto fatto per portare l’olandese a Torino – tra l’altro giustiziere dei bianconeri negli ottavi della Champions League 2019-20 con la maglia del Lione – ma tutta una serie di intoppi ha convinto il direttore sportivo Federico Cherubini a fare dietrofront e riconsiderare l’opzione Milik. Trasferimento che si è concluso in poche ore, proprio perché la volontà del giocatore fu decisiva.

“Ho scelto rapidamente – ha detto Milik alla testata polacca “Meczyki” – è sempre stato il mio sogno giocare in un club tanto grande. Quando ero piccolo volevo giocare in una grande squadra e al mondo non ce ne sono tantissimi”. L’ex Napoli ha poi confermato come in passato sia stato a più riprese vicino alla Juventus. Ed alla fine ha parlato anche della vicenda Depay: “Sapevo che c’era un interesse per lui, ma nient’altro. Non mi sono chiesto perché non sia arrivato Depay, non era un mio problema”.