Milan-Juventus, Allegri rammaricato: “Ci siamo ricascati”

0
80

Non è andata certo come doveva andare: la Juventus ha incassato un’altra pesante sconfitta nell’anticipo del sabato di serie A.

I bianconeri sono andati al tappeto contro i campioni d’Italia in carica del Milan. Rossoneri più determinati e cinici, bravi ad approfittare di ogni minimo svarione della squadra di Allegri, incapace di fornire una prestazione convincente. Dopo il gol del vantaggio firmato da Tomori, il Milan ha chiuso i giochi con Brahim Diaz portando con merito a casa i tre punti.

Allegri @LaPresse

La situazione di classifica della Juventus peggiora, la risalita verso le posizioni che contano si fa sempre più complicata visto che chi sta davanti sta viaggiando su altri ritmi. Non mancano di certo le critiche all’allenatore per non essere riuscito a dare un gioco ai suoi uomini, anche se pure le prestazioni dei calciatori non sono state certo eccelse.

Juventus, il tecnico: “Ora testa al Maccabi”

Goal Milan ©LaPresse

Nella conferenza stampa post gara l’allenatore bianconero ha analizzato questa sconfitta. “C’è poco da dire, sembrava fossimo usciti dal periodo negativo e invece ci siamo ricascati. Oggi era importante fare risultato” ha detto Allegri. Che ha spiegato anche come “a queste partite devi arrivare in condizione psicologica buona, ma noi abbiamo commesso anche errori tecnici. Ora dobbiamo stare sereni e avere la forza di ripartire. Martedì giochiamo di nuovo con il Maccabi e dobbiamo vincere“. L’allenatore ha anche parlato nel dettaglio proprio degli errori commessi in campo: “Non possiamo sbagliare le misure dei passaggi, quando si è in superiorità numerica offensiva bisogna fare gol, dobbiamo essere più cattivi e scrollarci di dosso le paure, altrimenti non riusciremo mai ad avere un equilibrio per andare avanti”.