Calciomercato Juve e Roma, lo scherzetto dell’ex: colpo gobbo gratis

0
76

Calciomercato Juve e Roma, c’è la fila per il difensore in scadenza di contratto. L’ex romanista fa sul serio. 

Domani la Juventus scenderà in campo a distanza di sei giorni dalla risicata vittoria nel derby della Mole con il Torino. Un successo di fondamentale importanza per la formazione bianconera, chiamata a reagire immediatamente dopo la sconcertante sconfitta patita in Israele contro il Maccabi Haifa. Un k.o. assurdo e umiliante che ha fatto propendere la dirigenza e il tecnico per il ritiro. E se la situazione oggi è tornata alla normalità è gran parte merito di Dusan Vlahovic, assoluto protagonista della stracittadina con i granata di Ivan Juric, nonché autore della rete decisiva siglata ad un quarto d’ora dalla fine.

Monchi
Monchi e Lopetegui ©️Ansafoto

Il centravanti serbo si è così riscattato dopo un paio di prestazioni sottotono – in particolar modo a San Siro con il Milan – dando per l’ennesima volta prova del suo straordinario fiuto del gol. I tifosi, intanto, sognano un altro pezzo da novanta come l’ex Fiorentina in vista del prossimo mercato, in cui la Juventus dovrà essere nuovamente protagonista.

Calciomercato Juve e Roma, anche il Siviglia si iscrive alla corsa per N’Dicka

N'Dicka
N’Dicka contro il Bayern Monaco ©️LaPresse

Difficile tuttavia immaginare che i bianconeri spendano una cifra simile nell’imminente sessione invernale del calciomercato. Piuttosto l’attenzione del direttore sportivo Federico Cherubini si concentrerà principalmente su quei giocatori che andranno in scadenza di contratto l’estate prossima. Tra questi c’è anche Evan N’Dicka, difensore centrale francese di proprietà dell’Eintracht Francoforte. Per accaparrarselo, la Juventus dovrà battere la concorrenza di due italiane. Si tratta del Milan e Roma, entrambe interessate al giovane transalpino. Dalla Spagna (Estadio Deportivo) però sostengono che nella corsa al giocatore si sia iscritto anche il Siviglia. N’Dicka, infatti, piace molto all’ex diesse romanista Monchi, che lo ritiene l’uomo giusto per prendere il posto di Koundé.